Ring di Amazon potrebbe presto riconoscere chi suona in base all'odore

Riconoscere chi suona al campanello in base alla pelle o all'odore. Queste potrebbero essere nuove funzioni di Ring di Amazon.
Ring di Amazon potrebbe presto riconoscere chi suona in base all'odore
SmartWorld team
SmartWorld team

Nuove funzioni per Ring di Amazon?

Fonte: Pixabay

Immaginate un campanello che sia in grado di riconoscere chi suona in base all'odore e alla pelle? Sembra fantascienza o frutto di un film distopico. Amazon ha depositato dei brevetti che suggeriscono la sua creazione, tuttavia non è stato confermato. Il riconoscimento di chi suona al campanello, oltre alla voce e all'aspetto, potrebbe presto integrare due nuovi fattori. Tra i brevetti in questione, associati a questo progetto, ci sono dei sistemi che consentono di riconoscere le persone in base al loro odore. Inoltre, il campanello potrebbe essere collegato a una sorta di banca dati in grado di memorizzare chi disturba i residenti.

17 nuovi brevetti depositati dall'azienda

Le telecamere Ring di Amazon potranno presto essere i grado di rilevare le persone in base all'odore e a memorizzarle. L'azienda di Jeff Bezos ha depositato ben 17 brevetti che potrebbero praticamente trasformare il campanello intelligente. I nuovi potenziali modelli potrebbero impiegare l'intelligenza artificiale e i sistemi di riconoscimento facciale. Ring potrebbe anche avere la capacità di ricordare chi suona al campanello più di frequente, così come inviare una notifica i proprietari di casa quando un estraneo si avvicina alla porta di ingresso. Non finisce qui, il sistema di riconoscimento potrebbe anche notificare i proprietari circa le le automobili sospette che circolano nella zona, fornendo informazioni sul colore, il modello e la marca del veicolo. Nel mirino attento di Ring, anche gli animali.

Modalità allarme vicinato e riconoscimento facciale

Secondo un brevetto depositato dal colosso dell'e-commerce l'idea è quella di creare un "Neighborhood Alert Mode" (Modalità allarme del vicinato), utile alle situazioni di emergenza o pericolo, o meglio, per scongiurarle. I campanelli Ring collegati alla rete avranno la capacità di scansionare i quartieri e identificare così eventuali persone sospette. Il riconoscimento avverrebbe tramite fattori quali: la voce, la struttura della pelle e l'andatura. Inoltre, secondo un altro brevetto concesso all'azienda lo scorso anno, ogni qualvolta che si suona il campanello viene attivata la videocamera. Il campanello potrà così registrare audio e video. Si attiverà anche il riconoscimento degli occhi, il riconoscimento le impronte digitali, il riconoscimento del volto e quello della voce.

Avvisare i vicini

Se qualche vicino viene disturbato o nota un sospetto potrà inviare un avviso agli altri vicini dotati del campanello Ring di Amazon. Attraverso la base di dati sarà in grado di condividere una foto o un video del soggetto in questione. In questo modo, anche gli altri campanelli inizieranno la registrazione, così poter registrare una possibile fuga o qualunque dato utile a individuare il sospetto. Questo strumento potrebbe, dunque, creare una sorta di racconto accompagnato da materiale foto o video. Ad esempio, "un individuo sta infastidendo la vicina". Con l'aiuto delle altre telecamere si individuerebbe da dove arriva e verso dove è diretto il sospetto, ripreso a questo punto da diversi campi visivi.

I dati riconoscibili da Ring di Amazon

I dati biometrici individuati e conservati in memoria dal campanello Ring includono la struttura della pelle, il palmo, il dito, l'iride, la retina, la voce, l'andatura, il riconoscimento dell'odore. Individuare dati sulla pelle e sull'odore non è semplice, saranno probabilmente necessari dei nuovi sensori specifici o un determinato tipo di hardware. Secondo altri brevetti depositati presso l'Ufficio europeo dei brevetti di recente, il campanello intelligente potrebbe cominciare ad analizzare e riconoscere l'abbigliamento delle persone, l'altezza, il peso, il colore dei capelli e persino i volti.

La questione della privacy

Questo tipo di tecnologia fa sorgere il problema della privacy dei singoli individui. Le telecamere potrebbero registrare, oltre a un eventuale malintenzionato, anche i vicini nella loro quotidianità. Sicurezza e privacy non hanno ancora raggiunto un equilibrio per questo strumento, la cui produzione non è stata confermata da Amazon. L'azienda ha dichiarato che Ring non è dotato di riconoscimento facciale né biometria e che i brevetti che sono stati finora depositati o concessi non riflettono necessariamente prodotti e servizi che sono in sviluppo da parte dell'azienda. Il colosso statunitense ha, inoltre, comunicato che "i clienti devono rispettare la privacy dei loro vicini, e conformarsi a qualsiasi legge applicabile quando usano il loro dispositivo Ring".

Mostra i commenti