Posate di carta? Sarà possibile grazie a questo rivestimento, che ridurrà l'utilizzo della plastica

Posate di carta? Sarà possibile grazie a questo rivestimento, che ridurrà l'utilizzo della plastica
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Spesso, quando annunciamo nuovi prodotti tecnologici, ci capita di riportare l'impegno dell'azienda produttrice verso la sostenibilità, con l'utilizzo di carta nel packaging, di plastica o metalli riciclati nel dispositivo. In generale, la plastica è uno dei maggiori responsabili dell'inquinamento e da qualche anno a questa parte l'Europa ha persino vietato l'utilizzo di sacchetti, cotton fioc e posate di quel materiale.

Canale Telegram Offerte

Le difficoltà sono però notevoli, non solo perché la plastica è da tempo nel nostro sistema produttivo, ma perché offre caratteristiche di impermeabilità e durevolezza difficilmente sostituibili. Ora però alcuni ricercatori dell'Università di Tokyo hanno trovato un modo per creare prodotti in carta con le simili prestazioni (nella foto sopra, due origami di carta immersi in acqua: a sinistra uno trattato e a destra un controllo negativo). La risposta risiederebbe in una resina di silice, chiamata Choetsu, biodegradabile, che permetterebbe non solo di impermeabilizzare la carta, ma anche di uccidere i batteri.

Choetsu è costituito da nanoparticelle di biossido di titanio e altre sostanze come metiltrimetossisilano, alcol isopropilico e alcol tetraisopropilico, che, disperse in un film a base di silice con uno spessore di pochi micrometri, possono essere "spalmate" sulla carta e fatte indurire. Il rivestimento è poroso e ha proprietà assorbenti, quindi cattura inquinanti e batteri, decomponendoli tramite fotocatalisi (una reazione che si verifica quando un oggetto assorbe la luce) proteggendoli dagli elementi meglio di quanto farebbe un prodotto di carta.

Secondo l'autore dell'articolo (che purtroppo è a pagamento), il Dr. Zenji Hiroi, "Possiamo modificare la composizione del liquido per adattarsi alla maggior parte dei materiali", e anche se "Le posate di carta possono essere l'applicazione più semplice", le applicazioni possono spaziare dal pacciame agricolo all'utilizzo di altri materiali.

Fonte: ACS
Mostra i commenti