Non chiamatelo giocattolo: Tello costa solo 109€ ma integra tecnologie di Intel e DJI

Vezio Ceniccola -

Difficilmente avrete sentito parlare di Ryze Tech, azienda cinese dedita alla produzione di droni e altri dispositivi tecnologici. Vi suoneranno forse più familiari i nomi Intel e DJI, ed è proprio su questi che bisogna fare affidamento per capire cos’è e cosa può fare il piccolo Tello.

Stiamo parlando di un nuovo drone “giocattolo” – anche se è difficile definirlo tale – sviluppato da Ryze Tech che integra al suo interno delle tecnologie prese in prestito dalle due società più note. Il piccolo quadricottero pesa solo 80 grammi e monta una videocamera a 360°, che può inviare immagini in tempo reale sia su dispositivi mobili che su visore VR. Le foto scattate sono a risoluzione di 5 MP, mentre il tempo massimo di volo è di 13 minuti.

Essendo pensato per utenti giovani, sono integrate funzioni automatiche e meccanismi di protezione, che rendono più piacevole e sicuro il volo anche per i meno esperti. Tali funzionalità smart sono offerte proprio dall’unità VPU Intel Movidius Myriad 2 che si trova all’interno della scocca, in grado di effettuare anche il riconoscimento visivo e attivare le gesture, mentre la tecnologia DJI permette la stabilizzazione del drone in volo, in modo da poter catturare filmati fluidi e senza tremolii.

LEGGI ANCHE: Yuneec Typhoon H Plus è il drone con video 4K

Il punto forte di Tello è il prezzo: solo 109€ sullo store ufficiale DJI, con disponibilità che dovrebbe partire non prima di marzo, ma potete comunque lasciare la vostra mail per essere avvisati. Ulteriori informazioni sul sito ufficiale a questo indirizzo.

Aggiornamento06/03/2018 ore 10:33

Come promesso durante la presentazione dello scorso gennaio, il piccolo fuori ma grande dentro Tello è ora acquistabile sullo store ufficiale DJI. Il prezzo è appunto 109€ ma le spedizioni sono previste non prima di 15-25 giorni lavorativi. Insomma c’è ancora da aspettare un po’ prima di poter mettere la mani su questo super drone giocattolo.

Via: The Verge