Samsung reinventa la carta di credito

Adesso anche con chip per il riconoscimento delle impronte digitali integrato
Samsung reinventa la carta di credito
Luigi Bianchi
Luigi Bianchi

Vivete con l'ansia perenne che un malintenzionato con il POS vi possa rubare soldi di "nascosto"? Samsung vi dà la soluzione con la sua carta di credito con lettore di impronte digitali. Il nome in codice della carta è S3B512C e presenta una struttura "All-in-one", completamente differente dalle carte di credito con sensore di impronta attualmente in uso.

Samsung dichiara che il sua carta gode di una serie di certificati di sicurezza, come la valutazione EMVCo and Common Criteria di 6+ su 7, e il Biometric Evaluation Plan Summary (BEPS) di Mastercard. Questa nuova carta è in grado di salvare la vostra impronta in un chip dedicato all'interno della carta, ed al momento del pagamento la carta stessa elaborerà una serie di calcoli, comparando la vostra impronta con quella salvata e autorizzando il pagamento solo se il riscontro ha un esito positivo.

 Struttura interna della nuova carta di credito prodotta da Samsung.

Struttura interna della nuova carta di credito prodotta da Samsung.

"S3B512C combina un sensore di impronte digitali, Secure Element (SE) e un Secure Processor, aggiungendo un ulteriore livello di autenticazione e sicurezza nei pagamenti con la carta. Il S3B512C è stato originariamente creato come sistema di pagamento, ma può essere utilizzato nei casi in cui si richiede un ulteriore livello di autenticazione, come l'identificazione di studenti o dipendenti, oppure l'accesso in un edificio." - Kenny Han vice presidente di System LSI

Non ci sono notizie circa l'immediata adozione di questa tecnologia, ma visti i nomi coinvolti non escludiamo che a breve non possa essere offerta come opzione da qualche banca tra le più "avveniristiche".

Via: Sammobile
Mostra i commenti