Samsung ha realizzato la TV 8K senza cornici che sognavate (foto) (aggiornato: nuovi dettagli)

Vincenzo Ronca -

Il CES di Las Vegas è stato tradizionalmente il teatro di importanti rivelazioni nel mondo della tecnologia e l’edizione 2020 che si sta svolgendo in queste ore non è da meno: Samsung ha appena svelato la TV 8K praticamente senza bordi, quella tipologia di TV attesa per quest’anno.

L’argomento “8K” è uno dei candidati trend del 2020 secondo noi e Samsung sembra già confermarlo dal CES. Le immagini presenti nella galleria a fine articolo mostrano il nuovo prodotto di Samsung: lo schermo QLED della TV occupa il 99% della superficie frontale, contro il 95% dei principali rivali attualmente sul mercato. Quel 4% sembra poco ma, in quel contesto, conta relativamente tanto. Volendo quantificare la cornice, Samsung ha dichiarato che misura 2,3 mm, il diametro di una ventina di capelli.

LEGGI ANCHE: tutto sul CES di Las Vegas

Anche lo spessore è relativamente contenuto, si parla di 15 mm di profondità. Tecnicamente parlando, Samsung ha impiegato sul nuovo Q950TS una nuova tecnologia di retroilluminazione denominata FALD, la quale implica diversi algoritmi di distribuzione locale dell’energia luminosa rispetto ai modelli attuali, offrendo una luminosità di picco superiore del 20% rispetto alla tecnologia attuale. È stata anche migliorata la rete neurale associata alla gestione della risoluzione e dell’upscaling.

Tra le incognite ci sono anche prezzo e disponibilità ufficiali. Torneremo ad aggiornarvi appena Samsung diffonderà maggiori dettagli in tal proposito.

Aggiornamento06/01/2020 ore 09:40

Dopo la meraviglia dell’annuncio ufficiale sono trapelati online nuovi dettagli sul nuovo prodotto lanciato da Samsung.

La nuova TV 8K senza cornici integrerà una tecnologia denominata AI ScaleNet specifica per l’ottimizzazione dell’esperienza streaming multimediale. In questo senso, uno dei primi partner a collaborare con Samsung sarà Amazon Prime Video.

Dal punto di vista audio, ci si aspetterebbe che le cornici fossero direttamente proporzionali alle performance audio: in questo caso non è così naturalmente perché Samsung ha implementato la tecnologia OTS+, in grado di veicolare il suono nelle direzioni in cui si spostano gli oggetti nel video riprodotto. Inoltre, è stata implementata anche la feature Q-Symphony, con l’obiettivo di ottimizzare le performance audio.

La nuova TV di Samsung avrà il suo lato smart molto sviluppato: c’è il supporto a Bixby, Amazon Alexa e Google Assistant e piena compatibilità per il mirroring da dispositivi Android, anche da quei dispositivi che possono servirsi solo di Wi-Fi o Bluetooth.

Via: Cnet, The Verge
  • Matteo Manzi

    Punto primo, Samsung è tra le marche più orribili in assoluto a cui rivolgersi per una TV.
    Punto secondo, ma davvero vi danno fastidio pochi centimetri di cornice? Onestamente io credo che aumentino la gradevolezza della visione perché lo stacco con quello che c’è intorno è attenuato.