Matter, qualcosa si muove: avviato il test dei dispositivi su Samsung SmartThings

Sarà la volta buona?
Matter, qualcosa si muove: avviato il test dei dispositivi su Samsung SmartThings
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Sembra che qualcosa si stia muovendo dalle parti di Matter (qui un nostro approfondimento), il nuovo, attesissimo standard per la domotica creato dalla Connectivity Standards Alliance (CSA) più volte rimandato. L'alleanza aveva dichiarato di aver iniziato i test sui dispositivi senza fornire dettagli, ma adesso le cose sembra si stiano sviluppando per il meglio.

Canale Telegram Offerte

Prima è intervenuta Google durante il suo I/O ad annunciare l'aggiornamento dei suoi prodotti, ora Samsung ha dichiarato di aver avviato un programma di accesso anticipato riservato ai partner, per consentire alle aziende interessate di iniziare a testare i propri dispositivi compatibili con Matter sulla sua piattaforma SmartThings.

Queste società (Aeotec, Aqara, Eve Systems, Leedarson, Nanoleaf, Netatmo, Sengled, Wemo, WiZ e Yale) producono vari dispositivi come lampadine, interruttori della luce, sensori di contatto e di movimento e serrature, e i test sono tesi a verificare l'interoperabilità Matter con i dispositivi abilitati per l'hub SmartThings di Samsung e tramite l'app SmartThings.

È giusto ricordare che questo programma non sostituisce la certificazione ufficiale Matter, ma serve comunque da complemento e dà nuovo vigore a uno standard che ha già visto numerosi ritardi e ora forse sta vedendo la luce.

Via: The Verge
Mostra i commenti