Seaboard, la tastiera soft di ROLI, riceve un finanziamento da 12 milioni di dollari (video)

Seaboard, la tastiera soft di ROLI, riceve un finanziamento da 12 milioni di dollari (video)
Leonardo Banchi
Leonardo Banchi

Seaboard è un prodotto decisamente innovativo nell'ambito musicale: si tratta infatti di una tastiera che, invece dei classici tasti rigidi, si presenta con una superficie morbida, con rilievi disposti allo stesso modo del pianoforte.

style="padding-left: 30px"

Uno strumento decisamente interessante ma, come spesso avviene in questi casi, anche dal costo quasi proibitivo: si parte dai 1.999$ del modello base a tre ottave, fino a arrivare agli 8.888$ del modello a 88 tasti.

Questi prezzi sono spesso causati dallo scarso potere commerciale di questi prodotti, che essendo destinati a una ristretta nicchia di appassionati non riescono a raccogliere l'interesse di finanziamenti importanti.

ROLI, la casa produttrice di Seaboard, sembra però avere interrotto questo paradigma: proprio oggi ha annunciato un accordo di finanziamento da 12,8 milioni di dollari, condotto da Balderton Capital (investitore anche in LoveFilm e Kobalt Music Group) assieme a FirstMark Capital (investore in Pinterest e Shopify), Index Ventures (investore in Sonos and SoundCloud), e con la partecipazione strategica di Universal Music.

Si tratta di una delle più grandi partecipazioni in una società di hardware musicale, che apre per ROLI grandi orizzonti: oltre al lancio di nuovi dispositivi, lasciato intendere dalle parole del CEO Roland Lamb, ci sarà finalmente la possibilità di incrementare la produzione di Seabord (e speriamo abbassare un po' i costi), per non parlare dello sviluppo del motore sonoro Equator, sviluppato per sfruttare a fondo le capacità uniche di Seaboard ma potenzialmente applicabile a un largo numero di dispositivi musicali.

Lamb, proveniente da studi di filosofia cinese e sanscrita presso Harvard, ha vissuto in un monastero Zen in Giappone e lavorato come pianista jazz. Ha inventato Seaboard nel 2009, mentre studiava design assieme a Ron Arad al Royal College of Art, e costruito il prototipo nel tempo libero, prima di ricevere finanziamenti per ROLI nel 2012. Il team di sviluppo, ad oggi, è passato da tre persone a 33.

"Questo prodotto è solo l'inizio", ha dichiarato in un'intervista. Speriamo che possa essere realmente così, anche grazie all'investimento appena ottenuto, e di vedere presto sul mercato altri strumenti musicali innovativi e dalle immense potenzialità: nel frattempo vi lasciamo a un video dimostrativo delle possibilità della tastiera soft Seaboard.

VIA: TechCrunch

Commenta