Sonos starebbe per rilasciare il proprio assistente vocale: reattività e privacy tra i punti di forza

Sonos starebbe per rilasciare il proprio assistente vocale: reattività e privacy tra i punti di forza
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Sonos si starebbe preparando ad introdurre il proprio servizio di assistente vocale. Secondo alcune indiscrezioni, questo assistente consentirà di riprodurre e controllare la musica sulla piattaforma audio Sonos.

La funzionalità dovrebbe essere rilasciata sotto forma di aggiornamento software, che raggiungerebbe, a partire dal 1° giugno, innanzitutto gli utenti statunitensi. Sonos Voice, disponibile per tutti i prodotti che eseguono il software S2 dell'azienda, offrirà dunque funzioni simili ad Amazon Alexa e Google Assistant, già supportati dagli altoparlanti smart e soundbar dell'azienda.

Al momento del lancio, sembrerebbe che Sonos Voice funzionerà con Apple Music, Amazon Music, Pandora, Deezer e la Sonos Radio dell'azienda. Spotify e YouTube Music, invece, almeno in un primo momento, non sarebbero supportati. Lato privacy, l'assistente non registrerà i comandi audio dell'utente né li trasmetterà al cloud. Infine, diversi test interni dell'azienda avrebbero dimostrato la maggiore velocità rispetto agli altri assistenti vocali.

Via: TheVerge
Mostra i commenti