Sony A7 IV in Anteprima: il nuovo standard delle Full Frame

Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola

Sony A7 IV è finalmente tra noi! L'azienda giapponese ha appena svelato ufficialmente la sua nuova mirrorless Full Frame – chiamata anche Sony Alpha 7 IV o A7 Mark 4 – durante un evento a Milano, a cui abbiamo avuto modo di partecipare. Abbiamo visto dal vivo la macchina, provando alcune delle sue caratteristiche più innovative, come vi abbiamo raccontato nella video anteprima che trovate a inizio articolo. Un lancio in grande stile per un prodotto che si propone come una delle migliori fotocamere sul mercato, sia in fatto di qualità che di versatilità. In questo articolo vi raccontiamo le caratteristiche tecniche principali e vi diamo anche qualche informazione sul prezzo e la disponibilità.

Caratteristiche Tecniche: Sony A7 IV

  • Sensore: CMOS Exmor R Full-Frame a 33 MP
  • Processore di immagine: BIONZ XR
  • Autofocus: AF ibrido rapido (759 punti)
  • Sensibilità: 50-204.800 ISO
  • affiche: fino a 10 fps in modalità Hi+
  • Flash: non presente
  • Display: LCD orientabile a 1,03 MP
  • Mirino: elettronico OLED a 3,69 MP
  • Video: fino a 4K @ 60 fps, fino a 600 Mbps (XAVC S-I 4K)
  • Connettività:
    • memorie: 2 slot SD / CFexpress
    • porte fisiche: USB-C 3.2 PD, HDMI, jack cuffie, jack microfono, foro a vite da 1/4"
    • wireless: Wi-Fi 802.11 n (2,4 / 5 GHz), Bluetooth 5.0

Sony A7 IV arriva a distanza di oltre 3 anni dal lancio della fortunatissima Sony A7 III, che si è imposta come una delle fotocamere di punta per l'azienda. Non a caso le due macchine condividono molto, sia in fatto di design che di hardware interno, ma ovviamente sul modello di quarta generazione sono stati apportati notevoli miglioramenti.

Quello che colpisce sin da subito è il nuovo sensore Full Frame da 33 MP, stabilizzato a 5 assi e retroilluminato, un netto passo in avanti rispetto ai 24,2 MP della generazione precedente. Il processore d'immagine sarà il rodatissimo BIONZ XR, già visto sulla Sony A7S III che abbiamo provato qualche mese fa. A livello di qualità d'immagine, abbiamo a disposizione fino a 15 stop di gamma dinamica, un valore molto elevato. La stabilizzazione IBIS compensa fino a 5,5 stop; se volete maggior stabilità c'è il supporto della tecnologia Active Mode, che combina stabilizzazione meccanica e elettronica (con un leggero crop).

Il corpo macchina è identico rispetto alla A7 III ed ha un nuovo display da 1,44 MP a sportellino, che si apre e può ruotare sull'asse orizzontale. L'impugnatura è stata migliorata e assicura una miglior tenuta in mano. Il mirino EVF è stato migliorato, ora ha un pannello interno a risoluzione 3,69 MP. Il pulsante rosso per la registrazione video è stato spostato sulla parte superiore e c'è una nuova ghiera PSAM, con due livelli: quello in basso permette di scegliere le modalità Foto, Video e S&Q. Come sempre è molto ampio il comparto connettività: non solo ci sono tante porte fisiche, come la USB-C con velocità fino a 10 Gbps, ma anche Bluetooth e Wi-Fi a 5 GHz.

Sony ha lavorato molto sul sistema autofocus, ancora più veloce ed efficace rispetto alle precedenti generazioni. Il supporto alla tecnologia Eye AF assicura un tracciamento preciso per gli occhi dei soggetti ripresi, non solo umani ma anche animali (cani gatti, uccelli, ecc). Molto interessanti le aggiunte delle tecnologie Breathing Compensation (che evita lo spostamento d'inquadratura al cambio del fuoco), Focus Map (che visualizza l'area di messa a fuoco su monitor, con colori rosso e blu) e soprattutto AF Assist (che abilita la messa a fuoco manuale anche con AF automatico, per consentire micro correzioni).

Lo scatto continuo arriva a 10 fps, sia per JPEG che RAW, con supporto all'autofocus cotinuo e un buffer fino a 800 scatti RAW+JPEG. C'è anche una modalità per lo scatto silenzioso, utile per i naturalisti o quando ci si trova in ambienti in cui si ha bisogno di discrezione. La qualità fotografica si annuncia dunque altissima.

Anche a livello video ci sono ottime notizie. La Sony A7 IV registra a risoluzione 4K a 60p in Super 35 mm – grande novità rispetto ai 30p della A7 III – fino a 10 bit 4:2:2, supporta i formati S-Log3, S-Cinetone e HLG, ha un vasto assortimento di codec – incluso il nuovo All-I XAVC S-I – e offre una qualità molto elevata. Attenzione perché il 4K a 60p si può usare solo in Super 35 mm (leggero crop), mentre il 4K a 30p funziona senza crop. C'è anche un ottimo Full HD a 120p.

Inoltre, è possibile utilizzarla come webcam per effettuare live streaming collegandola al PC dalla porta USB. Purtroppo manca il Dual ISO nativo, presente invece sulla A7S III. Per chi preferisce avere già un'immagine con un certo stile, ci sono 10 Creative Look già pronti in macchina.

Uscita e Prezzo

Sony A7 IV sarà disponibile in Italia a partire dal mese di dicembre. Il prezzo di listino sarà pari a 2.800€ per il solo corpo macchina, ma potrete acquistarla anche in kit con la lente 28-70 mm al costo di 3.000€.

Cifre sicuramente importanti ma commisurate sulle potenzialità di questa macchina, che diventa sin da subito una delle più interessanti in assoluto per chi cerca una Full Frame che sappia gestire al meglio sia la parte foto che quella video. Sulla carta, la nuova A7 IV ha tutte le capacità per ripetere il buon successo della A7 III.

Se volete saperne di più sulla Sony A7 IV, vi invitiamo a dare un'occhiata alla nostra video anteprima che trovate in copertina dell'articolo e alle immagini che trovate nella galleria in basso. Ci sono anche alcuni scatti realizzati direttamente con la macchina all'anteprima stampa: sono immagini in JPEG non elaborate, dunque potete iniziare a notare alcune delle capacità della Mark 4.

Sony A7 IV - Immagini corpo

Foto scattate con Sony A7 IV

Commenta