Spotify presenta il suo primo dispositivo fisico: Car Thing, un “coso” che si mette in auto

Nicola Ligas

Car Thing è il primo dispositivo “tangibile” di Spotify. Una sorta di smart display per auto, che permette ovviamente di ascoltare tutti i contenuti del celebre servizio di streaming musicale, con la massima semplicità.

Voce, touch o controlli fisici, tramite una pratica rotellina: Car Thing ha tutto, ma non aspettatevi che improvvisamente Spotify sia diventato un produttore di hardware perché non è così. Il focus dell’azienda è sempre nell’essere “la piattaforma audio numero uno al mondo”, e questo non cambia.

Il lancio di Car Thing è inoltre molto limitato: al momento è disponibile solo negli USA e solo su invito. Per un certo periodo di tempo (ignoto), Car Thing sarà disponibile a costo zero (spedizione esclusa) per un selezionato numero di utenti Spotify; il prezzo finale è invece di 79,99$. Per poter essere utilizzato è necessario l’abbonamento a Spotify Premium ed uno smartphone con connessione alla rete al quale accoppiare Car Thing.

Chiariamo che Car Thing non ha alcuno speaker (con quelle dimensioni, quale qualità potrebbe mai offrire in auto?), ma deve collegarsi al sistema del veicolo via Bluetooth, jack audio o USB. Ulteriori informazioni sulla pagina ufficiale.

 

Fonte: Spotify
  • ale

    figo, ma inutilissimo… ormai tutte le macchine hanno minimo il collegamento bt con il telefono…

    • kaosevil

      infatti è progettato per tutte le auto vecchie che rappresentano il 65% del mercato delle auto in circolazione

    • sebamix

      Invece io lo userei. In auto ho il telefono connesso sempre via bluetooth (con centralina aftermarket, visto che di base manco l’A2DP avevo). Questo aggeggio fa da telecomando per l’app che hai sul telefono, quindi molto più comodo (e sicuro). I difetti piuttosto sono la limitatezza a Spotify e il prezzo. Facessero un aggeggio del genere con sopra android auto…