Finalmente Stadia è su Android TV: l'abbiamo provata (video)

Finalmente Stadia è su Android TV: l'abbiamo provata (video)
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Dopo mesi, per non dire anni, di attesa, l'app di Stadia è finalmente disponibile ufficialmente per Android TV/Google TV, ed ovviamente l'abbiamo subito provata (su una smart TV Samsung via Chromecast con Google TV) per capire come mai ci sia voluto tanto. E non l'abbiamo capito.

L'app di per sé è infatti enormemente basilare: di fatto avviate i giochi e basta. Giochi che tra l'altro sono disposti su un'unica riga, costringendovi a scorrere a lungo la vostra libreria se questa fosse ben nutrita.

Ci sono pochissime impostazioni, tra le quali volume, risoluzione e chat, e poi nient'altro. Niente store, niente screenshot/video, niente ricerca. Nulla insomma. È un'app che, in quanto a funzionalità, è ferma agli albori di Stadia a dire tanto.

Però funziona. I titoli partono rapidamente, immediatamente non appena ci cliccate sopra: non ci sono schermate di intermezzo, splash screen o altro; si gioca subito. E si gioca bene. Anche in full HD, complice magari la qualità del pannello ed il fatto che ci giocherete da una distanza superiore a quella di un PC / smartphone, avrete un bell'impatto visivo. Se ci uniste anche una buona soundbar, come quella di Sonos che stiamo utilizzando, la resa finale sarà senz'altro "da console".

Le luci al neon di Cyberpunk brillano, il vecchio west di Red Dead Redemption 2 rasenta il fotorealismo, ed in generale l'esperienza di Stadia, connessione permettendo, si rivela buonissima per il casual gamer. Uno scatto ogni ora (stima puramente a braccio) l'abbiamo sperimentato, ma si tratta di un'eccezione, che del resto può capitare anche con un PC ben carrozzato. Nelle giuste condizioni insomma, Stadia come servizio è maturo, anche su Android TV.

Due note sul controller di Stadia. In generale si rivela lo strumento migliore per giocare col minimo input lag, ma funziona solo all'interno dell'app di Stadia. Ovvero: non potete usarlo con la vostra Android TV / Google TV, ed ogni volta che uscirete dall'app di Stadia il controller si spegnerà. A questo proposito, anche se foste in-game, e per caso doveste premere un tasto sul telecomando della vostra Android TV, potreste uscire in un attimo dall'app, senza alcuna richiesta di conferma.

In alternativa l'app è compatibile con i controller PlayStation e Xbox, oltre che genericamente con quelli Bluetooth da collegare alla vostra Android TV. L'esperienza potrebbe però variare da un dispositivo all'altro, e come già accennato per ridurre il ritardo non c'è niente di meglio di un controller Wi-Fi come quello di Stadia.

Esperienza insomma un po' a metà: da una parte immergersi nei giochi è un'esperienza rapida ed appagante, dall'altra non c'è nulla più di questo. Ed è inutile ribadire che a metà 2021 speravamo in un'app più completa. Per il resto, il video qui sotto vale più di mille parole.

Commenta