Google Home batte Alexa, Cortana e Siri in questa “battaglia degli speaker”

Cosimo Alfredo Pina

Qual è l’assistente vocale più “intelligente”? A provare a rispondere a questa domanda, per il secondo anno, è Loup Ventures, società di venture capital che ha messo sotto torchio Assistente Google, Cortana, Siri e Alexa.

I parametri testati, con ben 800 prove per assistente, sono stati capacità di comprensione della richiesta e quella di fornire risposte corrette, ovviamente in lingua inglese e su dispositivi specifici: Google Home, Apple HomePod, Amazon Echo e Harmon Kardon Invoke con Cortana.

Anche quest’anno a vincere è stato Assistente Google che ha capito il 100% delle richieste e risposto con una precisione di ben l’88%. A seguire Siri, Alexa ed infine Cortana con le percentuali che trovate nella tabella qui sotto.

In termini di categorie di query (commercio, navigazione, informazioni, realtà locali), Google si è posizionata sempre prima, fatto salvo che per i comandi, come quelli per la domotica.

Il dato interessante è che tutte le tecnologie hanno mostrato un miglioramento in termini di precisione ma in effetti la cosa stupisce poco, visto che è risaputo che questo tipo di tecnologie vengono potenziate con l’utilizzo da parte degli utenti.

E voi in questo 2018, ormai prossimo alla fine, siete entrati nel mondo degli speaker smart?

Via: 9to5google.comFonte: loupventures.com