Un nuovo studio spiega come l'acqua è arrivata sulla Terra

Uno studio ha introdotto una nuova (interessantissima) teoria: l'origine dell'acqua presente sulla Terra potrebbe essere legata al Sole e al vento solare.
Un nuovo studio spiega come l'acqua è arrivata sulla Terra
SmartWorld team
SmartWorld team

Sono numerosi i misteri legati alla Terra ancora da svelare. L'origine di tutta l'acqua che ricopre circa il 71% della superficie è da sempre al centro delle ricerche degli scienziati. Un team di ricercatori dell'Università di Glasgow ha curato uno studio sorprendente: potrebbe essere il Sole una fonte dell'origine dell'acqua sulla Terra.

L’acqua sulla Terra: la nuova teoria

Il team ha ipotizzato che il vento solare potrebbe aver creato acqua (H2O) sui granelli di polvere trasportati dagli asteroidi. I piccoli corpi celesti si schiantarono sul nostro pianeta durante la formazione e l'evoluzione del Sistema Solare (forse 4,5 miliardi di anni fa). L'acqua isotopica presente in questi minuscoli granelli di polvere avrebbe fornito tutta l'acqua presente sulla Terra.

Fonte: Foto di strikers da Pixabay

Il vento solare, generato dall'espansione della corona solare, è un flusso di particelle cariche composto da elettroni e protoni. La teoria - il cui documento è stato pubblicato su Nature Astronomy - si basa sull'analisi di minuscoli frammenti provenienti da "25143 Itokawa", un asteroide di tipo S (con composizione pietrosa costituita specialmente da silicati). I campioni sono stati prelevati da Hayabusa, una sonda lanciata nel 2003 dall'Agenzia Spaziale Giapponese e tornata sulla Terra nel 2010.

Fonte: Foto di Jody Davis da Pixabay

I ricercatori hanno esaminato in modo dettagliato i primi 50 nanometri circa della superficie dei granelli di polvere grazie a un sistema di tomografia a sonda atomica. Quest'ultima - che ha permesso agli scienziati di compiere importanti progressi nella scienza dei materiali - è attualmente l'unica tecnica di analisi dei materiali che offre ampie funzionalità per le misurazioni della composizione chimica su scala atomica. I microscopici granelli di polvere extraterrestre analizzati contenevano una quantità non trascurabile di H2O che, se scalata, ammonterebbe a circa 20 litri per ogni metro cubo di roccia. Questo processo è, molto probabilmente, riconducibile al sole e, soprattutto, al vento solare.

Phil Bland, della Curtin University, parla di una teoria secondo cui l'acqua sarebbe arrivata sulla Terra, nelle fasi finali della sua formazione, a "bordo" di asteroidi di tipo C (carboniosi, la varietà più comune tra quelle attualmente scoperte). L'impronta digitale isotopica - o i rapporti isotopici caratteristici - di questi asteroidi non corrisponde sempre - come affermato da Bland - all'acqua terrestre. Di conseguenza, dovrebbe esistere almeno un'altra fonte.

Altre teorie

L'origine dell'acqua presente sul pianeta Terra è un tema antico. Sono di conseguenza numerose le teorie proposte dagli scienziati. Nel 2018, uno studio condotto da alcuni geofisici statunitensi ha fornito un nuovo modello teorico per spiegare l'origine dell'idrogeno. Considerando che l'acqua (H2O) è un composto chimico in cui due atomi di idrogeno sono legati a un singolo atomo di ossigeno con legame covalente polare, la ricerca potrebbe spiegare anche la sua origine. Secondo i geofisici, l'idrogeno proverrebbe da nubi di polveri celesti e gas scartati dopo la formazione del Sole. Secondo Jun Wu dell'Arizona State University:

Ogni 100 molecole di acqua sulla Terra, una o due provengono dalla nebulosa solare.

Cos'è la nebulosa solare? Si tratta della teoria più solida in ambito scientifico per spiegare la formazione del sistema solare e dei pianeti. Secondo questa teoria, circa 4,6 milioni di anni fa, un'enorme nube di polveri e idrogeno gassoso, collassando sotto il proprio peso, creò la nebulosa solare (con una forma a disco). Una porzione importante di questa materia creò il Sole, il resto generò tutti gli altri corpi celesti (inclusa la Terra).

Fonte: Foto di UKT2 da Pixabay

Un'altra ipotesi consolidata è che, quando la Terra si era oramai raffreddata, nel corso di eventi come il cosiddetto bombardamento tardivo, l'acqua arrivò con comete, ricche di ghiaccio d'acqua. Tuttavia, studiando diverse comete (con lo strumento ROSINA a bordo della sonda Rosetta), si è scoperto che la maggior parte di esse possiedono un rapporto deuterio/idrogeno molto diverso rispetto a quello della Terra. Emerge così un'altra ipotesi: potrebbero essere stati gli asteroidi ad aver portato l'acqua - la sostanza più importante per la vita - sulla Terra.

Abbiamo quindi scoperto che esistono moltissime affascinanti teorie che cercano di spiegare l'origine dell'acqua sulla Terra.

Commenta