OnePlus ha promesso almeno 3 anni di aggiornamenti software per la sua TV: ma non sono pochi?

Nicola Ligas

Nel cercare di pompare l’hype in vista del lancio di OnePlus TV, il CEO dell’azienda, Pete Lau, ha promesso aggiornamenti per almeno 3 anni. Sinceramente, se questa doveva essere una frase in grado di scaldare gli animi, considerateci invece un po’ raffreddati.

Poche ore fa scrivevamo che il tempo medio di vita un top di gamma Android è arrivato a circa 30 mesi, ovvero due anni e mezzo. 3 anni di supporto sono quindi accettabili (ma si potrebbe fare meglio) in un modo dal ricambio rapido come quello mobile, ma il ciclo di vita di una TV invece dovrebbe essere molto più lungo, e 3 anni non possono in alcun modo essere sufficienti.

La Shield TV, di fatto il box Android TV di riferimento, è stata di recente aggiornata ad Android Pie, e parliamo di un dispositivo lanciato nel maggio 2015, cioè oltre 4 anni fa. Se OnePlus avesse voluto stupire quindi, avrebbe dovuto puntare ad almeno 5-6 anni. Speriamo solo che poi, alla prova dei fatti, sia davvero questo il tempo di supporto della OnePlus TV, ma per esserne sicuri dovremo riparlarne tra un lustro.

  • massimo Vittorio

    ho una smart-tv philips 32″ comprata 6 anni fa (e credo fosse già un vecchio modello) ed il mese scorso mi è arrivato un aggiornamento dell’interfaccia e supporto a netflix ed altro. vantarsi di 3 anni di supporto è ridicolo

  • Tiwi

    beh, concordo

  • Zeronegativo

    Ho un TV samsung, ancora di quelli con la funzione 3d, del 2013. Ancora oggi il suo smarthub viene aggiornato con costanza, francamente 3 anni di aggiornamenti (e magari poi l’incompatibilità/impossibilità di usare le app) mi sembrano una presa in giro su uno smartTV

  • Okazuma

    Praticamente supporto nullo. 3 anni, su un TV, con le app e tutto il resto, sono niente