Dogecoin sbarca sullo shop Tesla, anche in Italia (aggiornato)

Dogecoin sbarca sullo shop Tesla, anche in Italia (aggiornato)
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Molto spesso si è parlato dell'interesse di Elon Musk nelle criptovalute: in particolare, a marzo di quest'anno, la sua azienda Tesla ha iniziato ad accettare i pagamenti in Bitcoin per l'acquisto delle automobili, salvo poi ripensarci qualche settimana dopo, affermando che Tesla avrebbe accettato nuovamente questo metodo di pagamento solo quando il mining sarà supportato da energie rinnovabili.

Ad oggi, Tesla non permette ancora l'acquisto di auto di Bitcoin, ma da poco il CEO Elon Musk ha annunciato su Twitter che la sua azienda consentirà l'acquisto di merchandising tramite Dogecoin: "Tesla farà acquistare del merchandising con Doge e vedremo come va", ha dichiarato Musk.

Dogecoin è una cosiddetta "memecoin", ovvero una criptovaluta originata da un meme di Internet: in particolare, Dogecoin fa riferimento al meme doge, che consiste in un'immagine di un cane Shiba Inu accompagnata da un testo in Comic Sans.  

Aggiornamento 14/01/2022

Elon promette, Elon mantiene (spesso): dopo l'annuncio di dicembre, adesso alcuni accessori Tesla sono effettivamente acquistabili in Dogecoin, anche in Italia

Nello shop italiano in realtà c'è una sola cosa che è possibile comprare in cripto: un decanter dal costo di 825 Dogecoin, che al momento corrispondono a circa 140 euro, ma la conversione potrebbe facilmente variare col tempo.

Negli USA l'offerta è già più varia, quindi non è detto che non possa essere ampliata anche da noi col passare del tempo. 

  • Cyberquad for Kids: 12.020 doge
  • Giga Texas Belt Buckle: 835 doge
  • Cyberwhistle: 300

Ovviamente Dogecoin ha avuto un bel rialzo di circa il 25% appena dopo l'annuncio: speriamo che non faccia la fine del pagamento in Bitcoin, ma con Musk non si può mai dire.

Mostra i commenti