Esplosione di pre-ordini per Tesla Model 3 e primi dettagli sul futuro SUV compatto

Cosimo Alfredo Pina

Dopo l’evento dedicato a Model 3 di qualche giorno fa, le novità in casa Tesla non smettono di fluire. Infatti proprio l’aver svelato la sua berlina (più) economica sembra avere portato grande attenzione e i numeri ne sono la prova.

Nell’ultima lettera agli investitori, relativa ai risultati del Q2 2017, Elon Musk ha infatti indicato che dopo l’evento dello scorso venerdì la media di pre-ordini giornalieri è schizzata a ben 1.800 auto. Numeri notevoli che il dirigente promette non intaccheranno la catena produttiva.

Musk indica infatti che i primi ordini del modello con autonomia maggiorata (da 44.000$), con priorità a chi ha già acquistato una Tesla in passato, saranno consegnati a partire da ottobre. Le consegne del modello base, ovviamente prima negli USA, partiranno già da novembre.

LEGGI ANCHE: Tesla Model 3 svelata al mondo

E nel resto del mondo, Italia inclusa? Ci sarà aspettare un bel po’ in più, ovvero fine 2018. Nel frattempo arriveranno sicuramente maggiori dettagli sulla per ora misteriosa Model Y, nome in codice e non definitivo per il futuro SUV compatto della casa automobilistica elettrica.

A tal proposito Musk ha dichiarato che questo modello condividerà molto della piattaforma di Model 3. Il motivo è ovvio: ottimizzare il più possibile la produzione, impegnativa su larga scala per questo tipo di tecnologie. Possiamo quindi già immaginarci la Model Y come una Model 3 rialzata, che sicuramente troverà il favore del mercato visto quanto sono apprezzati questa tipologia di veicolo, almeno le controparti con motore a scoppio.

Via: Tech Crunch, Tech Crunch