Tesla ha presentato il suo primo camion elettrico e la nuova super sportiva Roadster (foto e video)

Vezio Ceniccola

Dopo mesi di rumor e piccoli indizi, Tesla ha finalmente svelato al mondo il suo nuovo Semi, un inedito e futuristico camion elettrico in grado portare anche nel settore dei trasporti commerciali la filosofia dell’azienda. Filosofia che si è ulteriormente concretizzata anche nella nuova auto sportiva presentata durante lo stesso evento, l’incredibile Tesla Roadster, che si pone come il modello più all’avanguardia dell’intera linea dell’azienda.

Tesla Semi: il primo camion smart

La corposa motrice elettrica dell’azienda americana prende spunto dalla più piccola Model 3, presentando un design dalle linee sinuose ed aerodinamiche, ma con una forte personalità. All’interno è posizionata una postazione di guida centrale, con due display touchscreen ai lati dello sterzo, dal quale è possibile visualizzare cosa avviene all’esterno del mezzo e controllare tutte le sue funzionalità.

Con una sola ricarica completa delle batterie, montate sotto alla cabina di pilotaggio, è possibile percorrere ben 500 miglia (oltre 800 km) a pieno carico ed a velocità da autostrada. Questo grazie anche ai quattro motori elettrici ad alte prestazioni, che consentono di ottenere un’accelerazione da 0 a 60 mph (circa 96,5 Km/h) in soli 20 secondi a pieno carico.

Se vi aspettate tempi biblici per la ricarica, anche in questo caso dovrete ricredervi. Grazie ai Megacharger, stazioni di ricarica super veloci da installare nelle zone di partenza e arrivo dei camion, sarà possibile ricaricare energia per percorrere oltre 400 miglia in soli 30 minuti.

Ma le sorprese non sono ancora finite qui. Come altri modelli della società, anche Semi è dotato del sistema Autopilot e delle altre funzioni smart sviluppate negli ultimi anni, che non solo aggiungono comodità alla guida, ma ne fanno uno dei camion più sicuri mai realizzati sinora. Il truck include al suo interno anche un meccanismo antiribaltamento, che si occupa di gestire la coppia di ciascuna delle ruote posteriori per evitare pericoli.

Si dovrà attendere il 2019 prima di vedere uno dei nuovi Semi sfrecciare sulle strade americane, ma per adesso non è ancora stato comunicato un prezzo di listino ufficiale. Tesla punta a rinnovare completamente il mondo dei trasporti su gomma, dunque anche il prezzo dovrebbe puntare molto in alto.

LEGGI ANCHE: Elon Musk rivela tutto sulla nuova Model 3

Tesla Roadster: sportiva di razza

Se il settore dei trasporti non v’interessa ma amate la velocità pura, Tesla ha qualcosa anche per voi. La sorprendente nuova Roadster offre il meglio delle tencologie sviluppate dall’azienda di Elon Musk fino ad oggi, e per capirlo basta leggere i suoi dati: accelerazione da 0 a 60 mph (circa 96,5 Km/h) in soli 1,9 secondi, velocità massima oltre le 250 mph (circa 402 Km/h) e oltre 1.000 km di autonomia per singola carica.

La scocca, poi, non lascia dubbi sulla sua natura. Le linee aggressive, degne delle migliori supercar sul mercato, celano al loro interno i tre motori e la batteria da 220 kWh di cui è dotato il nuovo mostro di Tesla, che consente comodamente a quattro passeggeri di sfrecciare alla massima velocità. Trattandosi di un modello roadster, ovviamente, una parte del tettuccio è rimovibile, cosa che darà un aspetto ancora più sportivo all’auto, se mai ce ne fosse bisogno.

Il debutto della nuova Tesla Roadster è fissato per il 2020, con prezzi di listino che vanno dai 200.000$ della versione standard ai 250.000$ della speciale Founder Series. Un costo non certo popolare, ma comunque molto più basso delle auto sportive più lussuose e veloci viste sinora in commercio.

Via: The Verge, The Verge, The Verge, The Verge