Non solo portachiavi: il sistema di tracciamento di Tile sarà anche su portatili, cuffie e tanto altro

Giuseppe Tripodi

Tile è probabilmente il più famoso produttore di Bluetooth tracker al mondo: i portachiavi dell’azienda, che possono esser fatti suonare tramite smartphone, hanno semplificato la vita a parecchie persone distratte.

Ma al CES Tile ha annunciato un enorme passo avanti: la società non si limiterà a produrre gadget per ritrovare oggetti, ma fornirà in licenza il proprio sistema di tracking Bluetooth, che verrà integrato da diversi produttori di chip Bluetooth Low Energy tra cui Qualcomm, Dialog Semiconductor, Silicon Labs e Toshiba. Inoltre, Tile ha annunciato partnership con Sennheiser, Sol Republic, Plantronics e Anker.

In soldoni, questo vuol dire che il sistema di Bluetooth tracking sviluppato da Tile potrà essere incluso in portatili, smartwatch, cuffie e ogni altro genere di oggetto smart dotato di Bluetooth.

La notizia è particolarità interessante poiché il sistema di tracciamento di Tile migliora sensibilmente con l’aumentare degli utenti: ogni volta che un utente apre l’app, se un Tile (uno qualsiasi) si trova nelle vicinanze, la posizione di quel Tile viene aggiornata in remoto sui server dell’azienda. Questo fa sì che se perdete un oggetto, potreste essere in grado di sapere dove si trova se un altro utente che utilizza Tile ci passa vicino.

Grazie a questo sistema, che verrà incluso in tantissimi gadget, in futuro ritrovare i propri oggetti smarriti dotati di Bluetooth potrebbe diventare molto più facile.

Via: AndroidAuthority