L’Unione Europea vuole portare il WiFi gratuito in tutti gli edifici pubblici

Vezio Ceniccola

Dopo il roaming gratuito nei Paesi dell’UE, il Parlamento Europeo è pronto a fare un altro passo avanti verso l’allargamento delle connessioni internet in Europa. Grazie all’approvazione definitiva del nuovo programma comunitario WiFi4Eu per le connessioni WiFi, la commissione ha deciso di stanziare nuovi fondi per la creazione di connessioni internet senza fili gratuite e senza condizioni discriminatorie in tutti gli Stati Membri.

I fondi messi a disposizione dal programma potranno essere usati per portare connessioni WiFi gratuite in edifici pubblici o sedi amministrative, come ospedali, biblioteche o musei, laddove non ci siano ancora stati interventi pubblici o privati per garantire l’accesso ad internet.

Per poter inviare la richiesta di accesso a questi investimenti, gli enti interessati dovranno impegnarsi a coprire i costi di servizio della rete per almeno 3 anni, senza utilizzare pubblicità o dati personali degli utenti a fini commerciali.

LEGGI ANCHE: Italiani sempre più smart e social

Il programma potrebbe, dunque, rappresentare davvero un passo importante per combattere il digital divide in Europa, almeno per quanto riguarda i centri pubblici, e speriamo che anche in Italia tali fondi possano essere messi a frutto nel migliore dei modi.

Via: Corriere Comunicazioni