Violazione del GDPR per Amazon: maxi multa da 888 milioni di dollari

Violazione del GDPR per Amazon: maxi multa da 888 milioni di dollari
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Il colosso dell'e-commerce Amazon ha ricevuto una multa salatissima dal CNPD, la commissione nazionale per la protezione dei dati del Lussemburgo: questa è il risultato di alcune accuse mosse da parte di un gruppo di attivisti per la privacy francesi, noto come La Quadrature du Net, risalenti al 2018.

La multa ammonta a ben 888 milioni di dollari (circa 746 milioni di euro) per aver violato il GDPR, ovvero le norme vigenti in Unione Europea relative all'utilizzo dati personali degli utenti.

Amazon, la cui sede europea è proprio in Lussemburgo, non è ovviamente d'accordo con questa decisione: "non c'è stata alcuna violazione dei dati e nessun dato dei clienti è stato esposto a terzi. Siamo fortemente in disaccordo con la sentenza del CNPD", ha dichiarato un portavoce dell'azienda a Bloomberg.

Ad oggi, si tratta della multa più alta mai emessa in Unione Europea: in precedenza, il "record" era in mano a Google, che nel 2019 è stata multata per 57 milioni di dollari dal CNIL, autorità francese per la tutela dei dati personali, proprio per aver violato alcune norme del GDPR.

Via: Engadget

Commenta