Windows 10X per Surface Duo e Neo potrebbe posticipare il suo arrivo di qualche mese

Giovanni Bortolan Ciò si traduce in un inevitabile posticipo dei due terminali.

A poche ore di distanza dall’arrivo del primo scatto “ufficiale” effettuato tramite Microsoft Surface Duo, che in un certo senso ha ulteriormente rinnovato la scimmia riguardante questo dispositivo, arriva la conferma indiretta sul fatto che Microsoft potrebbe non presentare nessun terminale dual screen Windows 10X durante l’anno 2020. Non che ci sia da sorprendersi ormai, dato che i posticipi sono quasi all’ordine del giorno.

La notizia arriverebbe direttamente da Panos Panay, Chief Product Officer di Microsoft (lo stesso che ha postato la foto su Instagram sopra menzionata), che avrebbe comunicato al proprio team l’intenzione di posticipare il lancio di Surface Neo e Duo all’anno prossimo. Sembrerebbe esservi ancora speranza invece per un eventuale dispositivo a schermo singolo (smartphone o tablet) con W10X a bordo.

LEGGI ANCHE: VALORANT, la nostra prova dello sparatutto RIOT Games che cambierà per sempre la scena competitiva

Differente il discorso riguardante la portabilità delle applicazioni. La speranza di Microsoft rimane quella di riuscire a portare alcune delle peculiarità di Windows 10X alla luce in tempi relativamente brevi, in particolar modo l’abilità di far girare degli applicativi all’interno di “container virtuali“, risolvendo così numerosi problemi di compatibilità. Risulta difficile fare delle previsioni su quello che sarà il futuro e su ciò che potremo effettivamente vedere presentato nei prossimi mesi, ma con le seguenti dichiarazioni (sottolineo non ufficiali) anche il colosso di Redmond si starebbe dimostrando attivo nonostante le difficoltà.

Fonte: zdnet