Windows 11 malware: già numerosi tentativi di truffa. Come riconoscerli e difendersi

Windows 11 malware: già numerosi tentativi di truffa. Come riconoscerli e difendersi
SmartWorld team
SmartWorld team

Il nuovo sistema operativo Windows 11 non è ancora stato rilasciato nella sua versione definitiva. Eppure è già oggetto di tentativi di truffa e di raggiri. Proprio l’attesa intorno all’uscita del software che non è un semplice restyling di Windows 10 è la chiave usata dai malintenzionati per fare centro. Come approfondiamo in questo articolo, in pochi giorni sono state centinaia e centinaia i malware mascherati da Windows 11. A cui si aggiunge una falla di sicurezza individuata a distanza di pochi giorni dalla presentazione dell’anteprima di Windows 11.

Facciamo allora il punto su cosa sta succedendo in queste turbolenti settimane e invitando sin da subito a prestare molta attenzione in questa fase di transizione verso il rilascio della release finale.

I truffatori approfittano infatti dell’incertezza per fare centro e raggiungere i propri scopi.

Windows 11, le novità più interessanti

L’interesse del mondo informatico per il nuovo software Windows 11 è da ricondurre alle numerose novità introdotte. Tra le più interessanti ricordiamo:

  • nuove icone, barre ridisegnate e nuovi suoni;
  • una nuova disposizione per le finestre;
  • le app Android sullo store Microsoft;
  • l’Auto HDR e il DirectStorage per i videogamer;
  • l’integrazione dell’Xbox Game Pass;
  • la possibilità di scelta tra le attività da compiere ovvero Giochi, Famiglia, Creatività, Scuola, Intrattenimento e Lavoro.

Migliorato anche il multitasking e la gestione degli schermi multipli.

Windows 11 conserva memoria della posizione e disposizione delle finestre sui monitor secondari.

Falla di sicurezza per Windows 11 e Windows 10

Ebbene, se riavvolgiamo il nastro degli eventi degli ultimi giorni, scopriamo che in Windows 10 così come in Windows 11 è stata scoperto un bug con il quale un utente registrato sul computer con un account locale può accedere alle informazioni sensibili di tutti gli account. Compresi quelli degli amministratori.

Si tratta evidentemente di una falla di un certo peso poiché permetterebbe a chiunque di avere accesso al Security account manager (Sam). Al suo interno sono contenuti i dati e le password degli utenti del computer. Tanto per avere una idea di una prima azione concreta e dannosa che potrebbe compiere, c’è il cambiamento delle password di accesso degli amministratori. In questo modo avrebbe piena facoltà di utilizzo dei loro profili e inibirebbe i tentativi di accesso.

I consigli del produttore di antivirus per difendersi dai tentativi di truffa

Eppure, a leggere con attenzione i consigli degli esperti su come difendersi dai tentativi di truffa, emerge come i più efficaci siano quelli legati al buon senso e ai corretti comportamenti davanti alla tastiera. Anche in relazione al nuovo sistema operativo. Kaspersky, ad esempio, offre come primo suggerimento quello di diffidare delle notizie o delle offerte che riguardano il nuovo sistema operativo. Se avanza questo suggerimento, significa che sono numerosi gli utenti che navigano distrattamente sul web.

A tal proposito, invita anche a verificare che i siti Internet visitati siano affidabili. E, strettamente legato a questo aspetto, di effettuare il download di Windows 11 e dei vari aggiornamenti di sistemi operativi, solo dagli store ufficiali. In aderenza al suo business, suggerisce quindi di proteggere il proprio computer con un antivirus affidabile e completo.

Windows 11, attenzione al file da scaricare

Windows 11 sarà rilasciato come aggiornamento gratuito per Windows 10. Naturalmente già in questo autunno saranno acquistabili i primi computer equipaggiati con il nuovo sistema operativo di Microsoft. A ogni modo, non tutti i computer con Windows 10 potranno essere aggiornati a Windows 11. Il via libera è solo per quelli che soddisfano i requisiti minimi previsti. Gli altri continueranno a essere basati sull’attuale Windows 10. Il supporto è garantito fino al 14 ottobre 2025.

Sicuramente interessante è infine la presa di posizione di Anton V. Ivanov, security expert di Kaspersky, su quanto sta accadendo intorno a Windows 11. Con una comunicazione ufficiale ha infatti ricordato che il nuovo sistema operativo Windows 11 “è una release importantissima, che attira l’interesse di molti utenti e appassionati di tecnologia”. Ma soprattutto che “i truffatori hanno colto questa opportunità e si sono rapidamente adattati, diffondendo vari tipi di malware mascherati dal nuovo sistema operativo”. Da qui l’invito a procedere con estrema cautela: “Essendo impazienti di provare l’aggiornamento, è probabile che gli utenti prestino meno attenzione al processo di installazione e scarichino file da fonti di terze parti, cosa che consigliamo di non fare mai. E i truffatori sono ben felici di offrire i propri servizi”.

Commenta