Windows Mixed Reality: primi visori in vendita, ma solo agli sviluppatori (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Il mondo della realtà virtuale alla portata di ogni PC si sta avvicinando. L’ultimo passo in questa direzione l’ha fatto Microsoft portando i primi visori per la Windows Mixed Reality sul suo store; uno di Acer l’altro di HP anche se per ora l’acquisto è appannaggio degli sviluppatori abitanti negli USA.

Eppure queste Developer Edition sono interessanti sia perché iniziano a gettare le basi per quello che sarà un vero e proprio ecosistema di app e giochi, sia per i prezzi. A differenza dei costosi Oculus Rift ed HTC Vice, i visori per Windows Mixed Reality in questione costano 299$ (quello di Acer) e 329$ (quello di HP).

LEGGI ANCHE: HP Z VR è un potente zaino da realtà virtuale, ma non per il gaming

Entrambi i dispositivi condividono le caratteristiche principali, ovvero i due display da 2,89″ con risoluzione 1440 × 1440 pixel ciascuno, 90 Hz di refresh rate e campo visivo di 95°; presente anche due cam frontali per l’aspetto realtà aumentata dell’esperienza.

Certo siamo ancora lontani dallo scenario in cui in ogni casa ci sarà spazio per uno di questi caschi, ma Microsoft sembra proprio immaginare questo futuro. Prossimo mossa? Mettere a disposizione degli sviluppatori, durante il prossimo inverno, due controller, visibilmente ispirati agli Oculus Touch, con cui portare le mani dell’utente nella Windows Mixed Reality.