XGIMI Aura: un nuovo proiettore laser 4K a corto raggio che fa gola

150 pollici da nemmeno 50 centimetri, 4K HDR, Dolby Audio e Android TV: mica male!
XGIMI Aura: un nuovo proiettore laser 4K a corto raggio che fa gola
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Dopo il consenso pressoché unanime riscosso con Horizon Pro 4K, il suo ultimo proiettore a LED (qui la nostra recensione), XGIMI torna a calcare le scene della fascia medio-alta, con il suo primo modello 4K laser: Aura.

Si tratta di un proiettore a corto raggio, che da appena 20 centimetri di distanza dalla parete è in grado di proiettare un'immagine da 100 pollici, che arrivano a 120'' da 30 centimetri e fino a 150'' da 44 centimetri. In pratica un cinema in salotto, senza la complessità di un proiettore tradizionale, che deve invece essere posto ad una certa altezza e sulla parete opposta a quella di proiezione.

Con una luminosità di 2.400 ANSI Lumen, Aura dovrebbe essere visibile anche di giorno, sebbene darà il meglio solo all'imbrunire. Grazie alla correzione trapezoidale ad 8 punti l'immagine dovrebbe essere sempre delle giuste proporzioni, e se l'audio harman-kardon incorporato (2 tweeter e 2 woofer da 15W ciascuno) sarà al pari di quello di Horizon Pro, saremo già ben oltre la media dei tradizionali televisori, con in più il vantaggio (rispetto ad un proiettore tradizionale) che il suono verrà dalla stessa direzione dell'immagine. Sono supportati sia DTS che Dolby Audio ma non Atmos (quest'ultimo non sappiamo se sia possibile tramite arc).

Motore di tutto è ancora una volta Android TV 10, una costante nei prodotti XGIMI, della quale non ci lamenteremo di certo. Sarà senz'altro sempre assente la certificazione Netflix, ma vi abbiamo già spiegato nella recensione di Horizon Pro come sia facile rimediare a questa carenza.

Non mancano anche algoritmi di motion compensation, nello specifico MEMC, che svolgono abbastanza bene il loro lavoro, in base alla nostra esperienza, ma non per questo sono indicati per qualsiasi tipo di contenuto.

La risoluzione, come già evidente, arriva in 4K, con supporto a contenuti 3D ed HDR10, ed il 90% di copertura dello spettro Rec. 709, e dell'80% del DCI-P3. Il cuore di tutto è il processore MediaTek MT9629, un quad-core Cortex-A55 con GPU Mali-G52, con 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, che sono molti di più della maggior parte dei box/dongle in commercio. Non mancano Wi-Fi n dual-band (peccato non Wi-Fi6) e Bluetooth 5, magari per collegare un controller di gioco.

La rumorosità è bassa, inferiore ai 32 decibel, ovvero non dovreste nemmeno sentire le ventole con un minimo di dialoghi presenti, mentre il peso di XGIMI Aura è di poco inferiore ai 15 Kg.

Sul retro troviamo 3 HDMI 2.0, 3 USB 2.0, una uscita ottica, una porta ethernet, jack audio, mini USB (debug) ed alimentazione.

Riguardo l'affidabilità del laser, XGIMI indica una durata di 25.000 ore, ovvero 4 ore di contenuti al giorno per 17 anni. Interessante poi la presenza di un sensore che rileva l'avvicinarsi di una persona, riducendo la potenza del laser di conseguenza per evitare possibili danni agli occhi (in ogni caso bisogna evitare di guardare direttamente la sorgente luminosa).

Uscita e Prezzo

XGIMI Aura è disponibile anche sul sito ufficiale italiano, al prezzo di 2.499€. La cifra è abbastanza elevata, ma del resto in linea con la tipologia di prodotto, che tra l'altro è anche poco diffusa, ed è pure concorrenziale rispetto a tanti rivali; ci riserviamo comunque di giudicarlo solo dopo averlo provato. Restate sintonizzati, e intanto godetevi un po' di belle immagini statiche.

Commenta