Xiaomi Mi Electric Scooter 1S, Pro 2 ed Essential: 3 nuovi monopattini elettrici per l’Italia (aggiornato)

Edoardo Carlo Ceretti -

Nel giro di pochi mesi, l’Italia non solo ha partorito una norma che ha regolato i nuovi mezzi di micromobilità elettrica, ma anche approntato un incentivo fino a 500€ per chi acquisterà biciclette o monopattini elettrici, favorendo il rispetto dell’ambiente e il distanziamento sociale. Cade dunque a fagiolo la notizia di un imminente lancio da parte di Xiaomi di due nuovi modelli della sua serie Mi Scooter – anche se, di davvero nuovo, non hanno poi molto.

Xiaomi Mi Scooter 1S

Partiamo con Mi Scooter 1S, come suggerito dal nome, un’evoluzione del primo monopattino elettrico lanciato da Xiaomi sul mercato oltre 3 anni fa. Telaio e struttura generale sono confermati, con i pregi e difetti che questo comporta. A partire dall’assenza di un sistema di ammortizzazione, per non dimenticare il meccanismo di apertura e chiusura, che ha creato grossi grattacapi ai possessori del modello di prima generazione. Ma anche leggerezza, look accattivante ed estrema portabilità.

Le due maggiori novità che saltano all’occhio sono la presenza di un display LED, che mostra informazioni relative alla velocità di percorrenza, alla batteria residua e alla modalità selezionata, e di una seconda leva sul manubrio, segno che il freno posteriore meccanico a disco e quello anteriore elettrico potrebbero essere attivabili separatamente.

Il motore di Mi Scooter 1S ha una potenza nominale di 300 W, per una velocità che, in Germania, sarà limitata a 20 km/h, mentre da noi dovrebbe raggiungere i 25 km/h. La batteria da 275 Wh (7,65 Ah) consente di percorrere fino a 30 km con una singola ricarica, mentre il peso complessivo è di 12,5 kg. Il prezzo tedesco dovrebbe essere di 499€.

Xiaomi Mi Scooter Pro 2

Passiamo infine al modello di punta, anche in questo caso più una (lieve) evoluzione, che un vero e proprio successore del Mi Scooter Pro. Telaio e aspetto rimangono invariati, ma anche qui notiamo la presenza di una seconda leva, supponiamo sempre per un sistema di frenata più dosato. Purtroppo, permane l’assenza di un sistema che consenta di ammortizzare le asperità della strada, che non mancano di certo in Italia, fra sampietrini e buche varie.

Questo modello differisce soprattutto per la presenza di una batteria più capiente, da 474 Wh (12,8 Ah), che permette di raggiungere distanze fino a 45 km con una sola ricarica. Sale il peso, che si attesta sui 14,2 kg, così come il prezzo, che dovrebbe essere fissato a 599€. L’annuncio per il mercato tedesco dovrebbe essere imminente, speriamo che a stretto giro arrivi anche quello per l’Italia.

Aggiornamento19/05/2020 ore 14:20

Nel corso di un’intervista concessa ai colleghi di DMOVE, Davide Lunardelli – responsabile marketing di Xiaomi Italia – ha confermato il lancio italiano di due nuovi modelli di monopattino elettrico entro l’estate, ovvero appunto Mi Scooter 1S e Mi Scooter Pro 2. Sul fronte biciclette elettriche, che Xiaomi già ha nel suo portfolio di prodotti in Cina, Lunardelli ha affermato che l’azienda è intenzionata a portarle in Italia nel prossimo futuro, ma per il momento «non è ancora pronta».

Aggiornamento15/07/2020

Xiaomi annuncia prezzi e disponibilità in Italia di Mi Electric Scooter 1S e Pro 2. Inoltre arriva anche Mi Electric Scooter Essential, un modello del quale Xiaomi non fornisce dettagli nel comunicato stampa, ma che dovrebbe limitarsi a 20 Km/h con una potenza di 250W, per un peso di 12,5 Kg (ammesso che le informazioni che abbiamo reperito in rete siano corrette), e con un prezzo estremamente contenuto.

Mi Electric Scooter Pro 2: potenza per andare lontano

Progettato per gli spostamenti di breve raggio, Mi Electric Scooter Pro 2 può raggiungere una velocità massima di 25 km/h e coprire distanze fino a 45 km con una singola carica.2

Il suo motore DC brushless da 300W fornisce la potenza necessaria per percorrere senza fatica salite con pendenze pari al 20%, mentre un LCD integrato permette ai rider di monitorare con un semplice sguardo la velocità in tempo reale, le modalità di guida, il livello della batteria e molto altro ancora.

Equipaggiato di pneumatici a camera d’aria da 8,5 pollici, il monopattino resiste all’usura e attutisce gli urti dovuti ai dossi stradali. Un doppio sistema di frenata fornisce un ulteriore livello di sicurezza, mentre l’aggiunta di catarifrangente anteriore, posteriore e laterale e un potente fanale frontale da 2W migliorano la visibilità per mantenere al sicuro sia il rider che le altre persone presenti sul tratto stradale. Realizzato con materiali leggeri, questo modello da 14,2 kg può essere ripiegato in meno di tre secondi, rendendolo altamente portatile e facile da trasportare.

Unisciti alla rivoluzione della mobilità con la variante Mi Electric Scooter 1S che può raggiungere una velocità massima di 25km/h e viaggiare fino a 30km con una sola carica. Il suo motore brushless da 250W aiuta i rider a superare salite con una pendenza del 14% senza alcuno sforzo. I rider possono guidare in tutta tranquillità grazie all’affidabile sistema di doppia frenata e alle gomme a camera d’aria rinforzate. Con un peso di soli 12,5 kg, lo scooter è leggero, agile, facile da piegare e trasportare.

Mi Electric Scooter Pro 2 e Mi Electric Scooter 1S saranno disponibili in Italia nella versione Black presso i Mi Store Autorizzati, su Amazon e presso tutte le principali catene di distribuzione, a partire da fine luglio, rispettivamente al prezzo di 529,90€ e 429,90€. Novità per il mercato italiano anche Mi Electric Scooter Essential, disponibile sempre da fine luglio al prezzo di 299,90€.

Immagini Mi Electric Scooter Pro 2

Immagini Mi Electric Scooter 1S

Immagini Mi Electric Scooter Essential

Fonte: WinFuture.de
  • Edoardo

    beh quindi? quale sarebbe il motivo secondo cui una persona dovrebbe comprare questi nuovi modelli anziché quelli vecchi? peccato, bel flop. A questo punto, se sono confermati tutti gli stessi difetti dei predecessori, compro quelli e risparmio

  • Edoardo

    beh quindi? quale sarebbe il motivo secondo il quale una persona dovrebbe comprare questi nuovi modelli anziché quelli vecchi? peccato, bel flop. A questo punto, se sono confermati tutti gli stessi difetti dei predecessori, compro quelli (il pro) e risparmio anche 150 euro (visto che ormai su internet li trovi a 449€)

    • Edoardo Carlo

      Sicuramente l’ammortizzazione è assente. Il meccanismo di chiusura invece non è possibile ancora sapere se sia stato modificato, ma ad occhio sembra identico.
      Diciamo che Mi Scooter 1S, rispetto al primissimo modello, offre almeno il display, che è una bella comodità in più. Mentre Mi Scooter Pro 2, rispetto al primo modello Pro, non sembra avere praticamente nulla di nuovo, se non la seconda leva sul manubrio.

      • Salvo

        e nessun pneumatico da 10″???

        • Edoardo Carlo

          Direi di no, sembrano sempre da 8,5″.

    • Damiano

      beh il fatto che si tratti di evoluzioni minime conferma la bontà dei modelli adesso in commercio, no?

    • Jerda

      Che in alcuni stati, come l’Italia, è obbligatorio freno motore più due freni classici, quindi eccoti il perché…… Detto questo, il mono da comprare oggi è il ninebot g30 max.

      • Qubit ❌Not ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Quasi 20kg e 700… a quel punto ti fai una bici elettrica non si spacca e guidi seduto.

      • Edoardo

        Vero, lo avevo preso in considerazione anche io. Ma pesa 20kg

        • Jerda

          Ci sto pensando seriamente io, sono 18,5kg. Per me non è un grosso problema, non userei mezzi e ho due rampe di scale a casa ma pesa quanto due confezioni d acqua da 1.5lt alla fine e io in genere ne salgo 4 in una botta…. Certo se ne facessero uno con qualche kiletto in meno, anche togliendo un pochino di batteria e l alimentatore dal “serbatoio” sarebbe perfetto….. Gli xiaomi non mi convincono finche non mettono ruote 10′ tubeless e risolvono i problemi di solidità.

          • Edoardo

            No neanche per me sono un problema, però alla fine io lo comprerei per sfizio (potrei andarci a lavoro, lavorando 3km da casa, ma rischierei la morte perché un tratto di strada è veloce e non proprio un bel tratto. Peso 88 kg ma ho visto molte recensioni di gente over80kg dove non presentano problemi. Io quasi quasi, non sapendo quando usciranno questi nuovi Xiaomi, punto sul pro che con l.incentivo pago 200 euro ed amen

          • Jerda

            Eh ma il problema degli xiaomi è che 1 alcuni pezzi dovrai cambiarli nel tempo più volte perché si consumano e iniziano a fare gioco ( il manubrio che si muove non è piacevole) 2 le gomme non sono tubeless e sono due pollici più piccole, quindi sono sia più scomode specie per le sconnessioni sia sono scomodissime da cacciare quando buchi… Credo sia per questo che mti passano dal pro a questo g30

          • Edoardo

            Ah ma io sono d accordo con te, io preferirei il ninebot soprattutto per le ruote da 10 tubeless, ma alla fine per quello che devo utilizzarlo io (diciamocelo chiaramente, per cazzeggiarci) sarebbe sprecato spendere, al netto degli sconti, più di 350 euro per il g30.
            Ho comunque provato lo xiaomi (base) per le strade (brutte) di Roma e ne sono rimasto piacevolmente colpito, almeno per la comodità su strada. Il fatto che Xiaomi non abbia le ruote tubeless mi fa altamente rodere

      • doctor91

        Non è assolutamente vero, nella norma sono equiparati a velocipedi, quindi devono solo avere “un freno per ciascun asse”, non importa se meccanico o elettrico (quello rigenerativo). Non diffondiamo informazioni inesatte 😉

        • Jerda

          Effettivamente hai ragione, mi sono cercato un inesistente perché all’uscita di questi nuovi scooter….. Sono solo clickbait!!!! 😂😂😂

  • Salvo

    e nessun pneumatico da 10″??????