Xiaomi si dà alla musica, ai video e alla borsa tra India ed Hong Kong

Vezio Ceniccola

È una Xiaomi sempre più a tutto campo quella che si è mostrata al pubblico durante l’evento Mi POP, tenutosi negli ultimi giorni in India. La società cinese ha annunicato grandi novità per alcuni dei suoi servizi d’intrattenimento, dedicati in particolare a musica e video, ma ci sono notizie succulente anche per quanto riguarda lo sbarco alla borsa di Hong Kong, che già si annuncia come un evento di enorme risonanza.

Mi Music

Il nuovo servizio di straming musicale lanciato in India si appoggia sulla piattaforma Hungama Music e raccoglie al suo interno oltre 10 milioni di brani. Si tratta di un servizio completamente gratuito, nel quale tutti gli utenti possono ascoltare musica senza limiti, ma è prevista una versione Pro che permette di scaricare le canzoni in locale, per l’eventuale ascolto offline.

Mi Music ha già il supporto per i testi dinamici, sincronizzati con la canzone, ma in futuro arriveranno anche i video musicali, i consigli d’ascolto personalizzati, i temi per l’interfaccia e molri altri brani. Secondo Xiaomi ci sono già 7 milioni di utenti attivi sul servizio, ma la crescita per i prossimi mesi potrebbe essere clamorosa.

Mi Video

Anche in questo caso si tratta di un servizio dedicato all’India, ma pensato per gli amanti dei video. La piattaforma per adesso si affida ai servizi Hungama Play, SonyLiv e Voot, ma a breve saranno supportati anche Sun NXT, ALT Balaji, Zee5, Viu, TVF e Flickstree.

Al momento sono presenti già oltre 500.000 ore di contenuti, la maggior parte dei quali gratuiti, con supporto per audio e sottotitoli in varie lingue, cartelle private, e supporto al casting via DLNA e Miracast. In progetto ci sono già varie funzionalità, come il Picture in Picture, le raccomandazioni personalizzate, i filtri per genere e per lingua e molto altro ancora.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Store in Italia il 26 maggio

Lancio in borsa

Dopo molti mesi di attesa, Xiaomi ha presentato ufficialmente una nuova Initial Public Offering (IPO) presso la Hong Kong Exchanges & Clearing Limited. Questa mossa rapprensenta un grande passo per la società, che spera di raccogliere oltre 10 miliardi di dollari con la sua IPO, una cifra che rappresenterebbe una delle più alte mai raggiunte nella storia.

Se le cose dovessero andare per il verso giusto, il valore dell’azienda cinese salirebbe fino a toccare i 100 miliardi di dollari, ed anche questo sarebbe un record notevole per una società nata solo otto anni fa.

I ricavi dovuti all’IPO saranno reinvestiti in parti uguali in vari settori: grande attenzione sarà data alla progettazione di soluzioni tecnologiche innovative, come l’intelligenza artificiale, ma altri fondi saranno destinati alla divisione ricerca e sviluppo e a quella che si dovrà occupare dell’espansione globale di Xiaomi, che vuole diventare un vero e proprio gigante in tutto il mondo.

Via: FoneArena (1), (2)