Xiaomi ha lanciato una lampada da tavolo davvero unica al mondo (foto)

Edoardo Carlo Ceretti È la prima capace di risolvere alla radice il problema delle emissioni di luce blu.

L’ecosistema di prodotti Xiaomi è famoso per la sua estrema varietà, spaziando dai celeberrima smartphone, fino ai gadget più bizzarri. Nel mezzo, tantissimi dispositivi affascinanti, fra cui ha da poco fatto la sua comparsa uno che, senza tema di smentita, al momento può definirsi unico al mondo. E dire che, a prima vista, sembrerebbe soltanto l’ennesima lampada da tavolo.

E di fatto lo è, una lampada da tavolo smart, compatibile con l’app Xiaomi Home e con supporto all’assistente vocale cinese del produttore. Design a parte, per il quale i giudizi sono soggettivi, è una perfetta candidata per guadagnarsi un posto sul vostro comodino per la lettura prima di addormentarvi, grazie alla promessa di zero emissioni di luce blu. Ed è proprio qui che sta la grande novità.

LEGGI ANCHE: Fujifilm Instax Mini LiPlay, la recensione

Il mercato è infatti popolato di lampade e lampadine che parlano di riduzione della luce blu, grazie ad appositi filtri che ne diminuiscono gli impatti negativi sull’occhio umano. In questo caso invece, si tratta di zero emissioni, ovvero la lampada non ha bisogno di filtrare alcunché, dal momento non emette quel tipo di luce.

Per farlo, Xiaomi Mi Zero Blue Light Bedside Night Lamp si serve di una serie di LED gialli, abbinati a LED rossi, che insieme raggiungono l’obiettivo di creare una luce calda, totalmente priva di emissioni dannose. La tecnologia impiegata è frutto di uno studio portato avanti dalla Chinese Academy of Sciences dell’università di Nanchang e, come anticipato in apertura, è la prima al mondo a garantire un simile risultato.

La lampada a zero emissioni di luce blu di Xiaomi era stata svelata a maggio, quando il produttore cinese ne aveva aperto la campagna di finanziamento sulla sua piattaforma di crowdfunding Youpin, ma ora è pronta al lancio vero e proprio sul mercato, al prezzo fissato di 329 yuan (circa 41€). Presto potremmo vederla approdare sui canali di importazione dalla Cina, mentre l’arrivo ufficiale in Italia è difficile nel breve periodo, anche se non impossibile.

Immagini

Via: Gizmochina.com