Xiaomi ha registrato perdite per 1 miliardo di dollari nel primo trimestre del 2018

Roberto Artigiani -

Alla notizia di poco fa riguardo la probabile quotazione alla borsa di Hong Kong da parte di Xiaomi, fanno seguito a ruota i risultati registrati nel primo trimestre dell’anno e per tutto il 2017. Stando alle cifre contenute nelle bozze di prospetto preparate in vista dell’IPO e riportate da Reuters, nel periodo in questione l’azienda cinese avrebbe registrato perdite per 7 miliardi di yuan (circa 1,09$).

La cifra continua l’andamento non positivo riportato per tutto il 2017 che vede una perdita netta di circa 43,89 miliardi di yuan. Se si escludono le voci uniche però il bilancio ritornerebbe in attivo con un profitto netto di 1,04 miliardi di yuan che diventerebbero 3,9 miliardi per tutto il 2017.

LEGGI ANCHE: Xiaomi in Italia in 5 punti

Xiaomi ha visto crescere le vendite nel mercato interno, ma soprattutto in quello estero con incrementi che hanno raggiunto l’88% con incassi per circa 34 miliardi di yuan in Q1 2018 e 114,6 miliardi per tutto il 2017. Lette in questo modo le cifre potrebbero significare che nonostante il modello di business sia molto efficace, negli ultimi tempi la bilancia è stata spostata da investimenti significativi.

Via: Reuters