Ben +68% di entrate per Xiaomi, tutto merito di smartphone e gadget smart

Cosimo Alfredo Pina

Un secondo trimestre 2018 in piena crescita per Xiaomi, che ha registrato un +68,3% di entrate per un totale di 45,24 miliardi di yuan, circa 5,7 miliardi di euro al cambio attuale. A trainare, secondo i rapporti ufficiali, sono state le vendite di smartphone e dispositivi connessi.

Al netto delle perdite l’azienda ha guadagnato 14,63 miliardi di yuan. Si tratta dei primi risultati pubblicati da quando Xiaomi si è quotata in borsa e tra l’altro il contributo dato dall’espansione internazionale non è stato certamente trascurabile.

LEGGI ANCHE: Fate sapere a Xiaomi quali prodotti portare in Italia

Ben il 36,3% delle entrate sono infatti arrivate dai mercati esterni a quello cinese. Se è vero che il settore che più vende è quello smartphone, c’è da considerare che i margini per Xiaomi su questo tipo di prodotti è piuttosto basso; nel 2017 si parla dell’8,8%.

Come metro di confronto considerate che le stime per iPhone 8 ed iPhone X sono nell’ordine del 60% di guadagno per Apple. Per questo la crescita di vendite di prodotti come smart TV e gadget smart è sicuramente un indicatore buono per il colosso cinese.

Da utenti finali aspettiamo soltanto che il catalogo di prodotti ufficialmente importati in Italia aumenti.

Via: venturebeat.comFonte: Xiaomi