Xiaomi si butta nel mondo degli ebook reader colmando una mancanza dei Kindle (foto)

Matteo Bottin -

I Kindle di Amazon sono tra i più conosciuti ed apprezzati ebook reader presenti sul mercato, ma con le ultime versioni rilasciate l’azienda non ha deciso di fare un grande passo importante: adottare l’USB-C in favore della microUSB. Fortunatamente c’è Xiaomi che colma la lacuna con il nuovo Mi Reader.

Questo dispositivo, già anticipato qualche giorno fa, è un eReader con schermo e-ink da 6″ (1.240 x 768 pixel, 212 PPI), retroilluminazione a LED a 24 livelli di intensità (arriva ad una uniformità di luminosità del 90%) e finitura anti-riflesso.

Il peso è ridotto (178 g) e a bordo troviamo un processore Allwinner B300 (quad-core, 1.8 GHz), Android Oreo 8.1, 1 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Supporta txt, epub, pdf e documenti Office.

LEGGI ANCHE: 6 / 12 mesi di Google One in regalo alle guide locali: avete ricevuto la mail?

Molto interessante la possibilità di ricaricare la batteria da 1.800 mAh con la USB-C. Una ricarica dovrebbe bastare per “diverse settimane”. Mi Reader è disponibile al prezzo di 579 yuan (74€) da domani tramite una campagna di Mi Crowdfunding.

Via: FonearenaFonte: Weibo
  • Max

    Sul Kobo nemmeno 2 righe.

  • Federica Mancini

    È possibile portare la propria libreria kindle su questo dispositivo?

    • Mauro Ianni

      scarichi calibre (gratuito) sul PC converti la tua libreria in epub ed il gioco è fatto.

      • sebamix

        Non credo si possa fare con la libreria kindle che a occhio è crittografata.

    • Ombra

      A parte il discorso calibre bisognerebbe verificare la compatibilità con l’app kindle: in quel caso non ci sarebbe problema

  • pakko

    ma lo scopo degli ebook nn era schermo senza retroilluminazione per nn affaticare gli occhi?

    • sebamix

      Mah ho un paperwhite e la retroilluminazione ha il suo perché. Ad esempio a letto affatico molto meno gli occhi che non usando la lampada sul comò.

      • Nessunoalex

        Confermo

    • Lorenzo Cot

      non è tanto il problema dell’illuminazione quanto della luce blu emanata dall’illuminazione. bisogna dire che se i top gamma usano luci calde amazon ha messo una luce fredda per i base gamma, cosa che un poco infastidisce ma rispetto ad illuminazioni esterne, come una lampada, affatica comunque di meno

    • Nessunoalex

      Occhio, non è una retroilluminazione, ma una serie di led perimetrali posti al di sopra dello schermo. L’effetto è completamente diverso e non affatica gli occhi.

  • giaco

    In questo articolo la galleria allegata al feed rss è di un vecchio smartphone

  • Nutria

    Mah più che passare da micro a usb dovevano mettere schermo un po più grande a parità di dimensione.
    Il kindle lo carico una volta ogni tre sett, che mi cambia lo spinotto