ZTE investirà altri 500 milioni di euro in Italia per lo sviluppo di IoT, ‘Smart City’ e reti 5G

Edoardo Carlo Ceretti

ZTE punta forte sull’Italia. Ne sono prova i 500 milioni di euro di investimenti nel nostro paese previsti dall’azienda per i prossimi 5 anni, che vanno ad aggiungersi ad altri 100 milioni già investiti fino a questo momento. L’obiettivo è di finanziare ricerca e formazione di talenti del settore, al fine di sviluppare anche da noi l’IoT (Internet of Things), il progetto di Smart City e, soprattutto, le reti 5G.

Proprio il 5G è un ambito strategico per il futuro delle aziende che si occupano di telecomunicazione ed internet. Le prime sperimentazioni stanno iniziando proprio in questi mesi e si riveleranno cruciali per stabilire le posizioni di forza per una tecnologia destinata a dominare la scena negli anni a venire.

LEGGI ANCHE: Inizia a Milano la sperimentazione per il 5G con Vodafone

In ambito 5G, ZTE è partner di WindTre e Open Fiber, collabora anche con alcune università come LUISS, Tor Vergata e L’Aquila, e ha partecipato alla gara bandita dal Ministero per lo Sviluppo Economico nei mesi scorsi, aggiudicandosi, assieme ai partner, alcune città del centro Italia. Circa gli investimenti sul 5G, ecco le parole di Hu Kun, CEO di ZTE Italia:

Il 5G è una tecnologia aperta che cresce e vogliamo dare un contributo strategico agli operatori italiani per svilupparla attraverso la cooperazione con i nostri partner, da Wind Tre e Open Fiber alle università, come Tor Vergata, l’Aquila, e Luiss, anche per sviluppare la domanda e formare i clienti.

Via: CorCom