Come ottimizzare la visione della tv durante il giorno

Durante il giorno, le luci esterne contrastano la luminosità della tv. Con qualche accorgimento si può ottimizzare la visione della tv.
Come ottimizzare la visione della tv durante il giorno
SmartWorld team
SmartWorld team

Ottimizzare la visione della tv

Quando si acquista un televisore si valutano le sue caratteristiche: pollici, frequenza, contrasto e luminosità, ecc. Tuttavia, spesso non si presta la dovuta attenzione alla posizione che andrà ad occupare in casa, in particolare rispetto alle fonti di luce. Si sa che guardare la tv di notte senza altre fonti di luce, sebbene ideale per la chiarezza dell'immagine, non fa bene agli occhi. La visione al buio li rende secchi, arrossati e rischia di causare mal di testa. Con la visione della tv durante il giorno invece, la vista ne risente decisamente di meno, però le varie luci rendono più difficile l'esperienza. La luce naturale o delle luci artificiali che abbiamo in casa contrastano la luminosità della tv o vengono riflesse sullo schermo del televisore. Con dei piccoli accorgimenti è possibile ricreare una situazione ottimale e non perdere la qualità dell'immagine.

Lampada, faretti e strisce led

Una tecnica che può ottimizzare la visione della tv durante il giorno è quella di posizionare una lampada dietro al televisore. In questo modo si combatte il riverbero, permettendo di conseguenza agli occhi di affaticarsi di meno. L'obiettivo è quello di incrementare la quantità di luce ambientale della stanza che, in questa posizione, non andrà a riflettersi sullo schermo della tv e, dunque, non creerà un riflesso, mantenendo la qualità dell'immagine. Da tenere in considerazione, inoltre, anche il colore della luce della lampada che si sceglie di utilizzare. Questa sottrarrà lo stesso colore dalla tv, dunque è preferibile scegliere una tonalità più neutra possibile. Oltre a una classica lampada si può valutare l'acquisto o l'applicazione di faretti a bassa intensità. Questi possono essere installati sul soffitto al di sopra della tv, spostati leggermente più indietro, o al mobile della tv, in modo che possano illuminare la parete posteriore allo schermo. Un'altra alternativa solo le strisce adesive a led, che andrebbero fissati sui due lati del proprio televisore.

Il posizionamento del televisore

L'illuminazione della stanza gioca un ruolo chiave, come abbiamo detto. Un altro accorgimento può essere il posizionamento del televisore. Si consiglia di evitare la pareti adiacenti alle finestre. Posizionare la tv su una di queste facilita i riflessi diretti sullo schermo, rendendo praticamente impossibile la visione durante le ore del giorno. Ad esempio, se le finestre si trovano sul lato sud della casa è preferibile collocare la propria tv sulla parete che corrisponde al lato nord. Così facendo si bilancerà il contrasto tra le due fonti di luce, evitando i riflessi che intaccano la qualità della visione. Inoltre, un'altra mossa per ridurre l'illuminazione esterna e incrementare la luce ambientale è l'utilizzo di tende. In questo modo si crea una sorta di schermo che, anche se minimo, contribuisce a migliorare l'esperienza e a non sforzare la vista, consentendo una messa a fuoco dell'immagine con minore sforzo.

Il supporto rotante

Chi non ha modo di collocare, o spostare, il televisore in una posizione ottimale, il consiglio è quello di acquistare e collocare lo schermo su un supporto a parete che ha la possibilità di ruotare. In questo modo non si cambierà totalmente la posizione della tv, ma si giocherà con le inclinazioni per evitare i riflessi ed eventuali luci dirette. Conseguentemente è possibile spostare la fonte di luce precedentemente collocata dietro il televisore e, nella migliore delle ipotesi, modificarne l'intensità a seconda delle ore del giorno, per contrastare al meglio la luce che proviene da fuori. Sul mercato si trovano facilmente delle lampade o degli interruttori intelligenti, utili a questo scopo. La tecnologia consente anche di regolare l'intensità di gruppi di luci, o singole, attraverso il proprio smartphone.

La lucidità dello schermo

I televisori moderni sono dotati di schermi molto lucidi. Questa superficie funziona come uno specchio, dunque riflettendo qualunque tipo di luce proveniente da una finestra (o balcone, dunque esterna) o da una fonte interna (una lampada ad esempio) alla casa. Scegliere una tv con uno schermo più opaco, tuttavia, non è la soluzione al problema. Sebbene questi riflettano meno, sono influenzati dalla luce ambientale. Una superficie più opaca tende a diffondere l'energia luminosa su tutto lo schermo. Di conseguenza, si otterranno dei colori scuri più luminosi e un effetto sbiadito.

Commenta