I 1.000 pianeti di Starfield saranno generati proceduralmente

I 1.000 pianeti di Starfield saranno generati proceduralmente
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Starfield è il gioco più ambizioso di sempre di Bethesda, e gli è stato giustamente dedicatomolto spazio all'Xbox&Bethesda showcase. Tra le corpose informazioni dell'annuncio, ce n'era una che riguardava i 1.000 pianeti da esplorare, che ha creato un certo scalpore tra i fan.

Segui SmartWorld su News

Ora l'ideatore del gioco Todd Howard ha svelato a IGN alcuni particolari della realizzazione, spiegando come molti contenuti avranno una realizzazione procedurale, mentre altri saranno realizzati a mano. Lo sviluppatore ha affermato che la realizzazione procedurale è sempre stata utilizzata nel suo studio, tecnologia che ha visto il suo culmine proprio con Starfield, dove ha raggiunto la maturità sufficiente per costruire 1.000 pianeti. Secondo Howard, una volta che si ragiona su scala planetaria, se si ha un buon sistema procedurale fare 100 o 1.000 pianeti non cambia molto.

Quello su cui Howard però pone l'accento è il lavoro artigianale, una sorta di "percorso d'oro" all'interno di Starfield, dove c'è la maggior parte di contenuti fatti a mano mai realizzati, con 200.000 righe di dialogo. Con Starfield si è voluti andare incontro ai giocatori, con una parte di gioco come ci si aspetterebbe, con missioni e contenuti di qualità e un'altra dove si potrà vagare negli sterminati mondi a disposizione e godere di contenuti più casuali. Per esempio si potrà atterrare sulle palle di ghiaccio che vagano nello spazio, dove non c'è niente da fare ma se uno vuole può stare lì un po' ed esaminarle, o godersi un tramonto giusto per la vista delle lune. 

Via: IGN
Mostra i commenti