5 videogiochi che vi siete persi nel 2021

E che ovviamente dovete recuperare
5 videogiochi che vi siete persi nel 2021
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Il 2021 sarà ricordato come un anno di transizione, anche e soprattutto nella tecnologia: le innovazioni sono state perlopiù incrementali e i videogiochi in grado di scuotere il mercato ne sono usciti pochi. Non sono mancate però delle perle, alcune delle quali sono raccolte in questo articolo. Ci mettiamo la mano sul fuoco che almeno uno tra questi non lo avete mai sentito nominare o non lo avete proprio giocato, per un motivo o per un altro. Prendete il taccuino e segnateli: li potreste recuperare durante le festività o magari direttamente nel 2022!

Spelunker HD Deluxe (PS4, Nintendo Switch)

Spelunker è un videogioco di piattaforme degli anni 80 caratterizzato da un aspetto in particolare: è frustrante. Spelunker HD Deluxe è la stessa cosa, solo con una grafica modernizzata, più modalità e il multigiocatore online e locale fino a 6 giocatori. Il risultato? Be', un platform frustrante ma allo stesso tempo gratificante, un toccasana per gli amanti dei titoli vecchio stampo.

Rispetto al suo predecessore Party! è ancora più nudo, crudo e "cattivo".

Loop Hero è originale, potenzialmente dura un sacco e costa pure poco. Il vostro alter ego è un eroe che, esplorando una strada generata casualmente, sbloccherà nuovi elementi di gioco. In pratica Loop Hero "cresce" con voi ed è pieno zeppo di sorprese, per un roguelike assolutamente unico nel suo genere.

Dopo un periodo di esclusività su Stadia, il terzo (il quarto, in realtà) capitolo della strampalata serie Orcs Must Die! arriva anche su PC e console, e lo fa alla grande . Se amate i tower defense con molta azione in campo, allora non dovete assolutamente perdervelo: è la quintessenza del genere, ricco di trappole, nemici, livelli e modalità. Bellissimo anche da giocare in cooperativa!

Inscryption (PC)

Non fatevi trarre in inganno dalle immagini: sì, di base è un gioco di carte, ma dietro il suo alone d'orrore c'è molto, molto di più.

Non stupitevi se ad un certo punto le carte inizieranno a parlarvi, a narrarvi una delle storie più oscure del 2021. Ci fermiamo qui, perché qualsiasi cosa detta potrebbe essere un'anticipazione e un conseguente sgarbo nei vostri confronti.

Per un soffio non si è aggiudicato un premio nei nostri Game Awards 2021, eppure rimarrà per sempre in un angolino nel nostro cuore. Le vibes da MediEvil farciscono un'avventura in terza persona dove, nei panni di una ragazzina, dovrete salvare sua sorella con l'aiuto di un... dado. L'universo incredibile ideato dagli artisti di Zoink ipotizza un mondo cucito attorno al caso, spinto da un sistema di combattimento che fonde l'azione ai giochi di carte: da provare!

Mostra i commenti