Insidia: lo strategico italiano che punta al mondo competitivo (video)

Giorgio Palmieri

Lo stivale italico sta entrando con prepotenza nell’industria del videogioco, e il 2017 può considerarsi una buona annata in tal senso: del resto, quel Mario + Rabbids: Kingdom Battle ha fatto tanto parlare di sé sicuramente per la sua indiscutibile qualità, ma anche perché è un lavoro realizzato da mani italiane.

Peraltro, proprio l’evento del Milan Games Week è stato teatro di progetti creati nel nostro bel paese, e tra questi spiccava un titolo ambizioso e degno d’attenzioni, di nome Insidia, un videogioco che sta attraversando un periodo di pieno sviluppo mentre stiamo battendo queste parole, essendo in early access.

Si tratta di un gioco strategico di stampo competitivo uno contro uno, basato su battaglie veloci, che, in media, non superano i quindici minuti di tempo per essere portate a termine. Ogni giocatore ha il compito di mettere insieme una squadra composta da quattro campioni, provenienti da un cast alquanto particolare, fatto di cavalieri, mutanti e sopravvissuti di un mondo post-apocalittico.

LEGGI ANCHE: All-Star Fruit Racing: tutto italiano, ambizioso e… divertente!

Il gameplay si fonda sui turni simultanei, dove abbassare la guardia non è mai una buona idea perché, semplicemente, l’azione non si ferma, e l’attenzione deve essere sempre viva. Ricapitolando: date gli ordini al vostro team di quattro elementi, guardate il piano tattico prendere vita e agite di conseguenza.

Insidia è disponibile in formato free-to-play su Steam nella formula (come accennavano in apertura) ad accesso anticipato. I contenuti al momento scarseggiano visto il suo stato ancora poco più che embrionale, ma le meccaniche di gioco sono lì, pronte per essere assaporate dal pubblico.