Dalle “ceneri” di AESVI nasce IIDEA, l’associazione che rappresenta l’industria videoludica in Italia

Lorenzo Delli

Gli appassionati di videogiochi potrebbero aver sentito nominare (anche qui sulle pagine di SmartWorld) l’AESVI, Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani.

Da oggi l’AESVI cambia nome e diventa IIDEA, ovvero Italian Interactive Digital Entertainment Association. Il perché è facile da capire anche senza leggere le motivazioni ufficiali che affronteremo a breve. L’Italia, da un punto di vista di videogiochi, sta diventando sempre più importante anche a livello internazionale. IIDEA è un nome che rimanda ad un concetto facile da capire anche in inglese, e proprio con l’obiettivo di internazionalizzare la società un cambio di nome e di immagine non può che giovare.

LEGGI ANCHE: MotoGP 20 ufficiale per PC, Console e Stadia

Sta di fatto che l’associazione, cresciuta nel corso degli anni grazie al suo percorso, vuole proiettarsi nel futuro e crescere ulteriormente sul piano internazionale e nella rappresentatività delle tre anime del settore, publisher, developer ed esports. A tal proposito IIDEA ha già in mente un’agenda popolata da due nuovi eventi:

  • First Playable, il primo evento business internazionale dedicato agli sviluppatori di videogiochi in Italia, che si terrà dal 1 al 3 luglio presso Manifatture Digitali Cinema Pisa. L’iniziativa nasce da una partnership tra IIDEA e Toscana Film Commission, nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, con la collaborazione dell’Agenzia ICE per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e di Connection Events, società leader nell’organizzazione di eventi business nel settore dei videogiochi a livello internazionale. Dopo il successo della prima edizione del 2019, nel 2020 l’evento si svilupperà ulteriormente per accogliere 30 publisher e 15 speaker da tutto il mondo e diventare una vera e propria vetrina per il Made in Italy all’estero, anche attraverso l’assegnazione di premi dedicati agli sviluppatori. Diverse partnership prestigiose sono già state messe a punto, tra cui Red Bull e Unreal Engine, con lo scopo strategico di far crescere le imprese italiane e aiutarle a sviluppare il loro business in un mercato internazionale competitivo e in continua evoluzione.
  • Round One, il primo evento business internazionale dedicato agli operatori del settore esports, che si svolgerà per la prima volta quest’anno dall’11 al 13 maggio presso il Centro Congressi di Riva del Garda. L’evento sarà organizzato in collaborazione con Trentino Film Commission, Trentino Sviluppo, Trentino Marketing, APT Garda Trentino e Riva del Garda Fierecongressi spa. L’obiettivo dell’iniziativa è di favorire lo sviluppo del business, promuovere la professionalizzazione degli operatori, dare visibilità al settore verso media e istituzioni e diventare l’appuntamento business di riferimento in Italia. L’evento prevedrà un programma di talk, workshop e meeting con ospiti internazionali, oltre alla presentazione del terzo Rapporto sugli Esports in Italia, in corso di realizzazione con la società di ricerca Nielsen, e l’assegnazione di premi dedicati al settore.
  • Non mancherà ovviamente il supporto alla Milan Games Week

IIDEA si occuperà poi come sempre di sostenere la presenza degli operatori italiani alle principali fiere internazionali del settore come Game Developers Conference a San Francisco, London Games Festival a Londra e Gamescom a Colonia. Ci sarà anche il lancio della nuova campagna “Game to Human”, una raccolta di storie che dimostrano l’impatto positivo dei videogiochi sulla società, dal punto di vista dell’inclusione, della diversità, della creatività e dell’innovazione. Le prime tre storie nate da questa nuova iniziativa potete già leggerle sul nuovo sito dell’associazione.

C’è anche l’intenzione di lanciare un nuovo portale online dedicato a famiglie e consumatori il cui obiettivo è quello di fornire strumenti e informazioni per conoscere e comprendere i videogiochi.