Anche i Pixel 2 saranno compatibili con Google Stadia, c’è un problemino con i controller però

Lorenzo Delli

Già si sapeva da tempo: Google Stadia, almeno inizialmente, sarà disponibile lato mobile unicamente sugli smartphone di casa Google. Con altrettanta certezza sapevamo che il servizio sarebbe stato compatibile con Pixel 3, 3 XL e con le varianti più economiche 3a e 3a XL, e, ovviamente, anche con i nuovissimi Pixel 4 e 4 XL svelati ufficialmente martedì scorso.

Non sapevamo nulla però a riguardo delle precedenti generazioni di Pixel, almeno fino a qualche ora fa. Google, senza attaccare troppi cartelli, ha aggiornato la Guida ufficiale di Stadia in lingua inglese aggiungendo all’elenco dei dispositivi mobili compatibili anche Pixel 2 e Pixel 2 XL. Assenti i Pixel di primissima generazione ma non ci sentiamo di fargliene troppo una colpa. La guida italiana (la trovate qui) non è stata ancora aggiornata, ma a questo punto è questione di giorni.

Come dicevamo nel titolo dell’articolo però, c’è un piccolo problemino che riguarda il controller ufficiale Stadia. A quanto pare, almeno inizialmente, in modalità Wi-Fi funzionerà solo ed esclusivamente su TV, con l’ausilio ovviamente di un Chromecast Ultra. Non si potrà quindi usare sui Pixel né tanto meno su PC (su quest’ultimo comunque vengono in nostro soccorso mouse e tastiera). C’è comunque una soluzione: utilizzarlo in modalità cablata. In tale configurazione il controller Stadia si comporta come un comunissimo joypad.

 

Via: 9to5Google