Animal Crossing e l'Università di Macerata ancora insieme per una particolare Caccia al tesoro

Animal Crossing e l'Università di Macerata ancora insieme per una particolare Caccia al tesoro
Federica Papagni
Federica Papagni

È passato quasi un anni da quando Animal Crossing: New Horizons è entrato nelle nostre vite e mese dopo mese sono stati innumerevoli i nuovi contenuti ed esperienze che i fan hanno avuto la possibilità di vivere nelle loro isole private. Le ultimissime novità in arrivo sono dedicate a Super Mario e al suo 35° anniversario , per il quale saranno introdotte il prossimo 25 febbraio degli esclusivi costumi di Mario e Luigi e degli ornamenti tipici del mondo dell'idraulico baffuto.

Per ingannare l'attesa c'è anche un'altra novità in arrivo, perfetta per chi adora le Cacce al Tesoro. Questa divertente attività è stata organizzata sia dall’Università di Macerata, il primo Ateneo al mondo ad essere sbarcato all’interno di Animal Crossing: New Horizons, sia da alcuni dei creator più apprezzati e seguiti dalla community Nintendo. Gli studenti dell'Università il 24 febbraio a partire dalle ore 17:00 potranno partecipare alla Caccia alla borraccia cercando di aggiudicarsene una delle centinaia messe in palio, rispondendo correttamente in live streaming a una delle 8 domande green.

Per partecipare e rispondere alle domande, i giocatori dovranno visitare la pagina Facebook dell’Ateneo, il Canale YouTube UniMC webTV oppure l'isola UniMC presente nel gioco. Anche i creator chiamati in ballo metteranno un po' del loro estro e intrattenimento attraverso delle dirette streaming, tra Twitch e YouTube, che termineranno domenica 28 febbraio. I giocatori avranno la possibilità di far visita alle isole di Gravier, Lightning95, Frake, Poketonx, Joepad17 e Froz3n e, una volta atterrati, potranno munirsi di pala per iniziare a scavare e trovare così gli item vincenti.

L'iniziativa è senza dubbio intrigante dal momento che è l'occasione perfetta per sensibilizzare la comunità di studenti riguardo le tematiche ambientali, dal momento che incentiva la progressiva riduzione dell'utilizzo delle plastiche rappresentata proprio dalla ricerca della borraccia.

Commenta