Annunciato The Elder Scrolls: Blades: il piccolo, grande progetto di Bethesda

Giorgio Palmieri -

Forte del successo ottenuto con Fallout: Shelter, Bethesda ha svelato il prossimo gioco confezionato per edulcorare i vostri momenti intimi sul sacro “trono”: stiamo parlando di The Elder Scrolls: Blades.

Il game director Todd Howard è stato chiaro a riguardo: si tratta a tutti gli effetti di un gioco della serie Elder Scrolls interamente basato sui controlli tattili. Dall’utilizzo delle armi al lancio degli incantesimi, ogni comando sarà a portata di dito.

LEGGI ANCHE: The Elder Scrolls VI è realtà

Inoltre, l’intera esperienza potrà essere affrontata in modalità orizzontale o verticale con una sola mano, a vostra completa discrezione. L’offerta contenutistica vanterà diverse modalità di gioco, tra le quali spicca “L’Abisso”, una sorta di sotterraneo generato proceduralmente; per chi ama il competitivo c’è “Arena”, nella quale due giocatori potranno sfidarsi in duelli uno contro uno.

È stata poi mostrata un’opzione legata alla costruzione della città, e sarà possibile visitare i villaggi dei propri amici. L’aspetto più intrigante di questo Elders Scrolls: Blades risiede nella sua pubblicazione gratuita su Android, iOS, console, PC e persino per le piattaforme VR (PSVR non è stato menzionato) per un crossplay totale. Il gioco sarà disponibile entro la fine dell’anno ed è possibile pre-registrarsi alla Beta seguendo questo link.

Elders Scrolls: Blades – Trailer

  • red wolf

    già da vedere così è di un palloso unico

    • Alex T

      sono 10 anni che è così… uguali pure i fallout.. giocati tutti, finiti zero.. stufano da morire..

      • red wolf

        giochi dying light e poi di seguito skyrim e ti rendi conto che nn c’è giustizia a questo mondo :-). Per fortuna skyrim e oblivion prima, hanno altre frecce al loro arco, ma i loro combattimenti sono quanto di più scarso ci sia in prima persona. Piccolo OT: breakdawn per la prima xbox , sempre parlando di FPM (first person melee) era una perla (incompresa purtroppo)

  • Filippo Dardi

    I combattimenti sono largamente migliori di Skyrim.