C64 Mini, la nostra anteprima del nuovo Mini Commodore 64 (foto e video)

Lorenzo Delli -

Anteprima C64 Mini – Sembra essere l’anno delle retro console. Dopo Mini NES, Mini SNES, e anche varie riedizioni dedicate a Atari 2600 e SEGA Mega Drive, ecco arrivare grazie anche al publisher Koch Media il nuovissimo C64 Mini. Si tratta di una versione “miniaturizzata” del mitico Commodore 64, il personal computer che è riuscito come modello singolo a vendere più unità di tutti i tempi. Si stima che i Commodore 64 venduti oscillino tra i 10 e i 17 milioni, numeri davvero incredibili per quell’epoca.

Il Commodore 64 non era solo una macchina da gaming: era a tutti gli effetti un personal computer su cui era persino possibile programmare in BASIC! E proprio per rispettare lo spirito originale di un prodotto all’epoca così poliedrico, anche questo nuovo C64 Mini sarà un dispositivo in grado di replicare tutte le funzionalità dell’epoca con qualche vantaggio in più.

LEGGI ANCHE: Riportate lo ZX Spectrum nelle vostre case, con questa tastiera Bluetooth

Il corpo base è grande la metà dell’originale, e la tastiera che lo caratterizza non funziona veramente. I tasti sarebbero comunque troppo piccoli per essere utilizzati per eventuali comandi o addirittura per la programmazione, ma proprio sul retro della scocca troviamo due porte USB classiche che permettono non solo di collegare qualsiasi controller USB (su questo qualsiasi dovremo indagare più accuratamente all’uscita), ma anche una qualsivoglia tastiera con cui interfacciarsi alla console.

Nella confezione di vendita è comunque incluso un joystick classico che però non siamo riusciti a testare con mano. A tal proposito, è stato proprio il producer Paul Andrews di Retro Games Ltd, la società che si è occupata della realizzazione di C64 Mini, a mostrarci in azione quello che potremmo definire un prototipo svestito della scocca in funzione che utilizzava una replica USB del controller del Super Nintendo (oh, l’ironia) al posto di quello che sarò incluso nella confezione. L’interfaccia con cui si può accedere ai 64 giochi classici già installati è simile a quella delle versioni Mini delle retro console Nintendo, e sempre sulla falsa riga di queste ultime non mancano i punti di salvataggio.

A differenza dei prodotti Nintendo però, C64 Mini mantiene quella poliedricità che caratterizzava il suo illustro predecessore: sarà ad esempio possibile installare ROM di altri giochi per Commodore 64, e il firmware sarà aggiornabile tramite chiavetta UBS. Come già accennato poi sarà possibile sfruttare accessori USB aggiuntivi. La società conta comunque di lanciare joystick aggiuntivi da acquistare separatamente entro breve, e a quanto pare anche una versione non troppo mini della stessa retro console con tastiera funzionante. Probabilmente tutto dipenderà dal successo di questa edizione mini del C64.

LEGGI ANCHE: Elenco giochi C64 Mini

Riguardo all’hardware che si nasconde al suo interno non sappiamo molto. Sappiamo che viene emulato in tutto e per tutto il software originale del Commodore 64, ma utilizzando quali basi e soprattutto quale hardware non è stato reso noto al momento. Il sospetto è che si tratti di un Raspberry Pi o simili, ma non è certo un male, anzi.

Insomma, un prodotto simpatico che per 79,99€ potrebbe ingolosire non solo gli appassionati di retro gaming, ma anche per chi vuole provare o ri-provare con mano tutte le funzionalità di un personal computer di più di 35 anni fa da collegare ai moderni monitor e ad accessori USB. Concludiamo con un’osservazione che alla luce delle prova svolta sorge spontanea: ma quanto cavolo erano difficili i giochi di un tempo!

Anteprima C64 Mini – Video

Anteprima C64 Mini – Foto