Destiny 2 promette benissimo, ma quali sono le novità? (anteprima)

Lorenzo Delli -

Anteprima Destiny 2 Beta – Grazie alla prima fase di beta, abbiamo avuto la possibilità di testare con mano Destiny 2 su PS4. Se ci seguite attivamente su SmartWorld potreste aver già letto la nostra guida alla beta, dove vi anticipiamo passo passo quali sono i contenuti che tutti i giocatori potranno testare liberamente a partire dal 21 luglio fino al 23 luglio 2017. Ci concentreremo quindi su quelle che sono le prime impressioni e le possibili novità che abbiamo potuto sperimentare con mano durante questa prova.

Editore Activision
Sviluppatore Bungie, Vicarious Visions, High Moon Studios
Piattaforme PS4, Xbox One, Windows
Genere Sparatutto Online
Modalità di gioco Singolo giocatore (online), Multi giocatore (online)

Video Anteprima Destiny 2 Beta

Di seguito la nostra video anteprima di Destiny 2 che riassume i concetti espressi nei paragrafi successivi. Il filmato è stato realizzato con spezzoni di gameplay tratti dalle nostre sessioni di gioco su PlayStation 4. Buona visione!

Il dovere di un Guardiano

Siete appassionati di fantascienza? Gli online shooter, magari conditi con elementi tipici dei giochi di ruolo, sono tra i vostri generi preferiti? Non disdegnate un po’ di sano PVP, quello che vi fa scaraventare controller o mouse dalla finestra quando perdete o che vi fa esultare senza ritegno quando vincete? Destiny 2 è pane per i vostri denti. Pane buonissimo. Ma d’altronde alle sue spalle c’è il primo, discusso capitolo della saga, che è riuscito a intrattenere milioni di giocatori (tutt’ora) ma che ha convinto un po’ meno chi cercava una sorta di “space opera” dotata di una trama più incisiva. C’è però da dire che Bungie nel corso degli anni è corsa ai ripari, rilasciando tante valide espansioni che aggiungevano nuovi elementi a livello di trama e di gameplay. Destiny 2 eredita quanto di buono si è visto nel primo capitolo, lanciandoci in una nuova storia, con personaggi inediti e vecchie conoscenze e con tante altre novità che abbiamo appena scalfito in questa prima beta.

Anteprima Destiny 2 Beta – Un Guardiano appartenente alla classe Titano. Sulla colonna di sinistra, in alto, il logo che identifica la sottoclasse.

La trama di Destiny 2 si riallaccia agli eventi di Destiny: I Signori del Ferro: la Legione Rossa dei Cabal, guidata dal generale Dominus Ghaul, attacca L’Ultima Città della Terra, con il chiaro obiettivo di privare i Guardiani dei loro poteri catturando il Viaggiatore. Se non avete mai giocato al primo Destiny alcuni di questi termini potrebbero suonarvi sconosciuti, ma basteranno pochi minuti per ambientarsi in questo particolare universo. Sta di fatto che i Guardiani dovranno contare su nuovi poteri per sconfiggere Ghaul e liberare il Viaggiatore, e il giocatore potrà alternare missioni che appunto racconteranno gli eventi di questa nuova trama a sessioni co-op, PVP e quant’altro.

LEGGI ANCHE: 10 cose da sapere su Destiny 2

Come accennato nella guida alla beta, l’inizio vi permette di vivere il prologo, ovvero l’attacco dei Cabal alla città terrestre e l’incontro con Ghaul, che darà il via agli eventi della storia. Come prima missione è davvero notevole: manca un tutorial che vi spieghi le basi del combattimento, ma ciò nonostante è davvero semplice entrare nelle dinamiche di gioco. A livello grafico possiamo notare diverse somiglianze con il primo capitolo, anche se nel complesso sembrano esserci più effetti grafici e una ulteriore cura al dettaglio. Mettiamo poi subito in chiaro una cosa: i 30 fps costanti presenti su Console sono più che sufficienti per godersi l’esperienza di gioco. Ovviamente su PC Destiny 2 apparirà più spettacolare e fluido (lo abbiamo visto in azione su PC), ma se preferite giocarlo su PS4 o Xbox One risulterà comunque spettacolare e performante al punto giusto. In tutto questo, continua a sorprendere il fatto che nonostante si tratti di uno sparatutto in prima persona, non si ha assolutamente la sensazione di avere uno svantaggio ad utilizzare un controller invece di mouse e tastiera. Con i comandi a disposizione si riesce con facilità a confezionare acrobazie di vario genere, prendendo la mira ed utilizzando abilità allo stesso tempo grazie anche alla mira leggermente assistita. Giocare è un vero piacere, ed è una caratteristica di non poco conto.

La senti questa puzza? È l’odore degli sconfitti!

Veniamo quindi al piatto forte. Dopo la prima mezzoretta dedicata all’esperienza in singolo, Destiny 2 vi permetterà di prendere parte ad un assalto cooperativo per 3 giocatori e a due modalità PVP. Partiamo dall’assalto. La missione ci permette di apprezzare una delle nuove ambientazioni di Destiny 2, anche se i nemici affrontati saranno nostre vecchie conoscenze. Il level design di questo assalto non sembra affatto male: ambientazioni ampie, con ostacoli da superare non solo a livello di combattimento ma anche grazie ai movimenti dei Guardiani (che riescono a spiccare salti ben più elevati di un classico umano) e, soprattutto, un boss fight finale in 3 fasi che richiede una gran bella dose di coordinazione tra i membri del gruppo. Non è una sfida così facile, e potrebbero volerci anche più di due tentativi.

Anteprima Destiny 2 Beta – Con la nostra fidata arma esotica ci prepariamo al boss fight finale.

Per quanto riguarda il Crogiolo (il PVP per intenderci), la beta permette di provare con mano la nuovissima modalità Conto alla rovescia 4 vs. 4. È divertentissima: rapidissimi match in cui una squadra difende e l’altra attacca, quella che raggiunge prima quota 6 vittorie si aggiudica il match. La squadra in attacco deve far detonare una bomba in due punti specifici della mappa, mentre l’altra deve difendere i due punti o essere sufficientemente veloce da disinnescare uno degli eventuali ordigni attivati dagli avversari. Ogni singolo match dura una manciata di secondi, difficilmente più di un minuto.

La formula funziona alla grande, e con alle spalle un gruppo di amici preferibilmente in chat vocale, riuscirete a mettere su delle strategie niente male. La mappa disponibile, Centro Città, è ambientata sulla Terra e offre un bel po’ di strade alternative, tetti, rampe e ripari per elaborare azioni davvero niente male. Ed è anche grazie alla rapidità dei match che si possono apprezzare maggiormente i ruoli delle varie classi e sottoclassi dei Guardiani, visto che l’utilizzo di abilità specifiche in momenti specifici dell’azione cambia drasticamente il risultato finale di una offensiva. Avete letto il titolo di questo paragrafo? È una delle tante citazioni di Lord Shaxx, una vecchia conoscenza del primo capitolo, che vi farà sghignazzare a più riprese.

Anteprima Destiny 2 Beta – La modalità Conto alla rovescia. Quella al centro è una bomba, da innescare se siete in attacco, o da difendere/disinnescare se siete in difesa.

A fianco di Conto alla rovescia c’è anche la modalità Controllo, un classico dominio sempre 4 vs. 4 che prevede l’occupazione e il mantenimento di 3 punti di controllo. Molto divertente anche questa, limitata al momento ad una sola mappa che prevede scontri molto ravvicinati e comunque l’uso di una solida strategia di base con il team coinvolto. A fianco di queste due modalità ce ne saranno tante altre, quindi almeno per quanto riguarda l’offerta PVP non ci dovrebbero essere grandi problemi. Qualche dubbio rimane per quanto riguarda l’eventuale bilanciamento delle classi e delle super-abilità, in certi casi davvero troppo potenti, e di alcune armi che potrebbero in determinati casi rivelarsi fin troppo fatali.

Concludendo…

Ci sarebbe tanto altro di cui parlare, ma questa beta offre solo uno spaccato di quelli che saranno i contenuti finali di Destiny 2. Da non sottovalutare ad esempio la gestione delle sottoclassi: dall’inventario, oltre a poter scegliere quale sottoclasse sfruttare, potremo regolare tutta una serie di abilità aggiuntive. Durante la nostra prova ci siamo concentrati in particolar modo sul Titano, sperimentando la modalità Sentinella in fase di Assalto, in modo da fornire maggiore copertura ai nostri compagni, e la modalità Assaltatore durante il PVP, in modo da scatenare attacchi elettrici di vario genere grazie anche alla super abilità caricata. Ci sono quindi varie tipologie di granate, e il Titano può evocare scudi difensivi o offensivi che cambiano l’approccio di gioco. Senza contare poi il gazillione di oggetti che ci sarà da scovare, le tante combinazioni, i raid e tantissimo altro. Tutte cose da sperimentare nelle tante modalità presenti nella versione finale.

Anteprima Destiny 2 Beta – Il comparto grafico somiglia a quello di Destiny, ma gli effetti grafici aggiuntivi non mancano.

È vero: Destiny 2 eredita tanto dal primo capitolo, abbastanza da sembrare quasi più una espansione del primo che un secondo capitolo stand alone. Sta di fatto che la base di partenza di Destiny era a dir poco ottima: un gameplay frenetico che si adatta alla perfezione anche all’ambiente console, un universo incredibilmente caratterizzato e con un potenziale praticamente infinito, personaggi più o meno carismatici. L’obiettivo di Bungie, e implicitamente di Activision, è quello di sfruttare questo punto di partenza migliorando quanto non apprezzato in passato, offrendo allo stesso tempo nuovi spunti in grado di attirare fan e neofiti che si avvicinano per la prima volta al mondo di Destiny.  E da quel poco che si può provare nella beta, l’obiettivo è ampiamente alla portata del team di sviluppo. Tra pochissimi giorni potrete comunque levarvi qualsiasi ulteriore dubbio provandolo con mano.

Anteprima Destiny 2 Beta – Screenshot

Destiny 2 – Immagini