Far Cry 5: esplosioni e fanatici religiosi in quel del Montana (anteprima)

Lorenzo Delli -

Anteprima Far Cry 5 – Nonostante il numero 5 è il sesto capitolo della longeva serie di titoli di azione in prima persona firmati Ubisoft, una saga iniziata nel “lontano2004 grazie agli sforzi congiunti del publisher francese e di Crytek. Tra le caratteristiche di rilievo della serie ci sono sicuramente da annoverare le dinamiche open world e di conseguenza la libertà di azione concessa al giocatore, nonché una trama ogni volta diversa che riesce a mettere a suo agio anche i giocatori che ci si avvicinano per la prima volta.

E ovviamente anche Far Cry 5 non fa eccezioni. Ci caleremo nei panni del vice assistente dello sceriffo della contea di Hope Country, una ridente zona rurale dello stato americano del Montana che ospita persone comuni e, per non farsi mancare nulla, una setta di fanatici religiosi conosciuti come Eden’s Gate, guidata dal profeta Joseph Seed. Inutile dire che la situazione sfugge di mano: il profeta e la sua setta attiveranno il così detto Progetto dell’Eden’s Gate, trasformando la ridente contea in un campo di guerra e violenza. Il giocatore, a fianco degli abitanti di Hope Country, dovrà fare di tutto per ristabilire l’ordine sfruttando tutto ciò che troverà la sua strada.

LEGGI ANCHE: The Crew 2: annunciati data di uscita, preordini, beta e tanto altro

Leggendo quest’ultima frase vi si è materializzato un ghigno diabolico in faccia? Tranquilli siete in buona compagnia. Nella versione che siamo riusciti a provare con mano dovevamo occuparci della liberazione di una delle tante mini-cittadine che fanno parte della contea di Hope Country, e ovviamente abbiamo scelto di farlo nel modo più distruttivo possibile. Per prima cosa abbiamo utilizzato la nostra fida mazza da baseball per stendere una delle guardie della setta religiosa. Subito dopo avergli rubato l’arma, un fucile automatico degno di Rambo, abbiamo fatto saltare una cisterna piena di benzina, tanto per aggiungere quel tocco di pirotecnica che non guasta mai. Subito dopo abbiamo spedito il nostro fidato compagno, un amichevolissimo cane addestrato però a fare male (cane, NdR) all’occorrenza, in mezzo ai pazzoidi della setta rimasti, gettandoci nella mischia utilizzando il fido fucile automatico e qualche candelotto di dinamite ben piazzato. Dopo vari tafferugli, tra cui una fuga tra i campi finita in tragedia (per gli avversari, esplosi sempre per colpa della dinamite) e la distruzione di mezza cittadina, siamo riusciti anche con un certo anticipo sulla tabella di marcia a liberarci dei fanatici, sbloccando una nuova roccaforte per la resistenza.

Esplosioni, proiettili ovunque, urla di dolore e imprecazioni: non c’è limite al caos che potete scatenare in Far Cry 5, ed è proprio questo a renderlo dannatamente divertente. Ciò che ci ha particolarmente colpito è anche l’incredibile numero di oggetti che compongono le ambientazioni. Muoversi tra gli edifici non è affatto banale: potreste trovarvi di fronte scatole, sedie, tavoli, barili o qualsivoglia altro ostacolo in grado di rallentarvi. Dovete valutare attentamente il terreno di scontro, perché nella rapidità dell’azione potreste trovarvi in trappola circondati da fanatici ben poco amichevoli. La libertà di approccio in ogni caso rimane il punto di forza dell’esperienza. Unitela ad un contesto inedito per la serie, che ha un bel po’ di potenziale, alle nuove dinamiche che prevedono lo sfruttamento di compagni dotati di abilità uniche, ed un motore grafico che ci ha anch’esso sorpreso in positivo, e potreste iniziare a pensare che valga la pena mettere via qualche risparmio per accaparrarselo all’uscita.

E ancora dobbiamo provare un bel po’ di cose! Ci sono combattimenti aerei, mezzi di trasporto non convenzionali (durante la prova siamo riusciti a salire su un trattore, ma i proprietari si sono arrabbiati e siamo fuggiti sotto il fuoco di diverse armi), campi sterminati in cui nascondersi mentre si progetta la prossima mossa, caccia, pesca e tantissimo altro. Purtroppo dovremo attendere il 27 febbraio prossimo per mettere le mani sulla versione definitiva, ma sinceramente non vediamo l’ora!

Anteprima Far Cry 5 – Video