Xbox One X, la nostra anteprima della console più potente di sempre (foto e video)

Lorenzo Delli -

Anteprima Xbox One X – Manca poco più di un mese all’arrivo sul mercato della console più potente di sempre. Una sentenza quest’ultima che ricorre continuamente (o quasi) quando si parla di nuove console domestiche, ma in effetti sulla carta Xbox One X, ex-Project Scorpio, è davvero la console più potente del settore. Con i suoi 6 TFLOPS di potenza grafica, una GPU costituita da 40 unità computazionali e ben 12 GB di RAM, la nuova iterazione di Xbox di Microsoft garantisce 4K nativo, frame rate pari a 60 fps su titoli di nuova generazione e velocità senza compromessi.

Ma è davvero così, o Xbox One X è potente solo sulla carta? Da quello che abbiamo visto in compagnia del gentilissimo direttore della divisione italiana Xbox, Paolo Bagnoli, Xbox One X è davvero quello che potremmo definire un mostro di potenza. Ma procediamo per gradi.

LEGGI ANCHE: Xbox One: Microsoft conferma che il supporto per mouse e tastiera arriverà presto

Abbiamo potuto passare un po’ ti tempo in compagnia di Xbox One X e di quello che sarà il vero titolo di punta della console: Forza Motorsport 7. Per l’appunto i titoli della serie Forza risultano spettacolari anche su piattaforme meno potenti e prestanti di One X, ma avendolo precedentemente anche su Xbox One S siamo riusciti a cogliere delle differenze di non poco conto. Per cominciare vedere un titolo di questo calibro sfrecciare in 4K con HDR e 60 fps su un televisore sopra i 50 pollici è un vero spettacolo. Possono sembrare dettagli di poco conto, ma osservare il meteo dinamico integrato nel gioco che permette nell’arco di un solo circuito di apprezzare effetti di luce dovuti ai temporali o spettacolari tramonti in cieli parzialmente nuvolosi dai colori super accesi, anche grazie all’HDR, è una gioia per gli occhi.

Ma ciò che veramente sorprende, oltre l’altissima risoluzione e la fluidità generale, sono i tempi di caricamento praticamente abbattuti. Scegliete il tracciato, il vostro pilota (personalizzabile in quasi ogni suo aspetto), la vettura e le varie impostazioni, premete su partenza e Xbox One X vi proietterà direttamente in pista, riducendo praticamente a zero gli odiosi tempi di caricamento. Ed è è proprio su questo punto che lo stesso direttore della divisione italiana di Xbox ha voluto porre particolare enfasi. D’altronde gli unici momenti di noia durante le sessioni di gioco sono proprio i tempi di caricamento, ed avere a disposizione una macchina che li riduce al minimo non può che far piacere all’utenza. Se avete provato la demo di Forza Motorsport 7 su Xbox One o One S avrete notato invece che i tempi di caricamento in certe occasioni si fanno sentire.

Ma a quale genere di utenza è indirizzata Xbox One X? Abbiamo posto la stessa domanda a Paolo Bagnoli, e la risposta in parte ci ha sorpreso, fortunatamente in positivo. Xbox One X non si vuole proporre come Xbox di nuova generazione (per quella dovremo aspettare qualche altro anno a quanto pare), quanto più come un prodotto dedicato a una specifica categoria di utenza. In questo momento Microsoft vuole accontentare i giocatori di ogni tipologia, dai PC gamer, ai giocatori più giovani che non hanno troppi soldi da investire e che preferiscono rivolgere la propria attenzione a Xbox One S, ai giocatori che preferiscono le console ma non vogliono compromessi di alcun genere. Xbox One X quindi affiancherà Xbox One S senza sostituirla. E cose come Xbox Play Anywhere e il cross-platform di Minecraft (solo PlayStation è esclusa, letteralmente, dai giochi) fanno parte sempre di questo piano: divertire il maggior numero di utenti cercando di accontentare un po’ tutti.

Detto questo, al momento di Xbox One X rimane poco da dire. Esteticamente si presenta come un aggressivo monolite nero. Il design è praticamente identico a quello di Xbox One S, con un colore di riferimento diverso (nero appunto) sia per il corpo console che per il controller (probabilmente ancora il migliore sulla piazza), ma le vere novità sono ovviamente sotto il cofano. Almeno da quello che siamo riusciti a sentire, anche durante i momenti più concitati la console risulta silenziosa, probabilmente anche grazie al sistema di raffreddamento al liquido che contribuisce a mantenere basse le temperature senza obbligare il sistema ad utilizzare la ventola interna ad alte velocità. Non vediamo quindi l’ora di metterci le mani a novembre e testarla a dovere non solo con Forza Motorsport 7, ma con altri titoli che potranno vantare una cura specifica proprio per questa nuova console.

Anteprima Xbox One X – Video

Anteprima Xbox One X – Foto