È sbocciato l’amore fra Apple e il gaming: nel 2020 vedremo un Mac super top di gamma per gli e-sport?

Edoardo Carlo Ceretti

Per tantissimo tempo, il connubio fra Apple e i videogiochi è stato semplicemente inesistente. La musica ha iniziato a cambiare negli ultimi anni, con i tantissimi giochi che hanno iniziato a popolare l’App Store per iPhone e iPad, ma nulla che avesse a che fare con il mondo dell’hardcore gaming. Un primo passo più concreto lo abbiamo visto di recente, con il lancio di Apple Arcade, ma nel 2020 potremmo assistere all’insperata e decisiva svolta.

L’universo degli e-sport sta conquistandosi la ribalta internazionale negli ultimi anni, tanto che si inizia a prefigurare una sua prossima inclusione nel novero delle discipline olimpiche, ma ad impressionare è soprattutto il giro di affari che gli sta attorno. Ed è proprio questo aspetto che sta spingendo sempre più aziende a sposarne la causa, ma se davvero anche Apple dovesse muoversi in questa direzione, si tratterebbe di un vero terremoto per il settore.

LEGGI ANCHE: Ufficiale il nuovo Mac Pro

Lo storico disinteresse per l’industria videoludica da parte di Apple potrebbe diventare un mero ricordo nel corso del 2020, se si concretizzassero le voci che vedono il lancio di un Mac dalle specifiche hardware al top della categoria, al fine di offrire una piattaforma all’altezza dei videogiocatori professionisti degli e-sport.

Sappiamo bene poi come Apple non si lanci mai in nuovi mercati senza prima preparare adeguatamente il terreno, dunque siamo sicuri che, se questa svolta dovesse davvero avvenire, sarà da subito supportata da accordi con le maggiori software house e gli organizzatori degli eventi e-sport più importanti. Cupertino riuscirà anche in questa impresa titanica?

Via: Patently Apple