Back 4 Blood: lo sparatutto co-op erede spirituale di Left 4 Dead annunciato da Warner Bros.

Lorenzo Delli -

Vi ricordate di Turtle Rock Studios? Si tratta della software house responsabile di Left 4 Dead, acquisita da Valve nel 2008 per arricchire la presenza di sviluppatori di videogiochi all’interno della società del buon Gabe Newell. Nel 2011 fu però ri-fondata come software house indipendente da due dei suoi tre fondatori originali.

Proprio in queste ore è arrivato un annuncio speciale da parte di Warner Bros. Interactive Entertainment. Il colosso si occuperà infatti della pubblicazione del nuovo lavoro di Turtle Rock Studios, intitolato Back 4 Blood.

Back 4 Blood è stato sviluppato dagli stessi creatori e dal team di sviluppo del celebre co-op Left 4 Dead, uno dei più apprezzati del suo genere. Back 4 Blood, a detta di Warner Bros., è stato pensato da zero come un titolo premium e originale, che unisce il meglio di quello che ha reso gli FPS co-op a tema zombie così popolari con nuove caratteristiche e tecnologie all’avanguardia.

Siamo emozionati di poter collaborare con Turtle Rock Studios per Back 4 Blood e di poter innovare il genere dei co-op sugli zombie con un gameplay multigiocatore innovativo. I talenti del team di Turtle Rock sviluppano titoli meravigliosi da molti anni e questa è un’ottima opportunità per collaborare e creare insieme un nuovo universo di gioco, ideato appositamente per la community dei grandi sparatutto cooperativi sugli zombie.

David Haddad, presidente di Warner Bros. Interactive Entertainment

È difficile esprimere a parole quanto questa occasione sia importante. Abbiamo l’opportunità di tornare a un genere nato nel nostro studio con oltre dieci anni di esperienza in più sulle spalle, oltre che a tante idee sugli zombie che ci sono venute in mente nel frattempo. Possiamo contare anche sull’aiuto dei migliori compagni di squadra di tutto il settore, WBIE, che comprendono il nostro processo di sviluppo e sono convinti tanto quanto noi della filosofia ‘i giocatori al primo posto’. Ci piace poter annunciare ufficialmente i nostri progetti, perché possiamo iniziare subito a lavorare con la community.

Non stiamo riposando sugli allori. Il nostro obiettivo è prendere tutto quello che abbiamo imparato per migliorarlo ancora di più. Sappiamo che non sarà facile. Stiamo ampliando notevolmente il team per affrontare la sfida più grande nella storia del nostro studio. Sappiamo bene che questo titolo dovrà spiccare e siamo intenzionati a fare in modo che ci riesca.

Chris Ahston e Phil Robb, co-fondatori Turtle Rock Studios

Non abbiamo molti altri dettagli. Sul sito ufficiale del gioco gli sviluppatori confermano che si tratterà di un titolo tripla A (niente free-to-play quindi) e che le piattaforme su cui arriverà sicuramente (o quasi) saranno PC, PS4 e Xbox One. E ci saranno gli zombie, oltre a nuove feature che ancora la software non vuole rivelare. I più curiosi comunque possono andare sul canale Discord ufficiale Discord 59 e sperare di parlare con gli sviluppatori.