Bethesda scansionerà ambiente e persone vere (inclusa “Nonna Skyrim”) per inserirle in Elder Scrolls 6 (foto)

Roberto Artigiani -

Potreste non essere dei fan di Skyrim, ma bisogna ammettere che il motivo per cui persone così disparate si appassionano al gioco è che ognuno ci può trovare qualcosa di interessante. Il caso più lampante è probabilmente quello di tale Shirley Curry, meglio nota come “Skyrim Grandma”, un’ottantenne con un canale YouTube in cui mostra le sue partite a più di mezzo milione di iscritti. Bene, anche lei entrerà a far parte di Elder Scrolls 6.

Bethesda infatti ha dichiarato che invece di disegnare ambientazioni e personaggi in Starfield nell’attesissimo prossimo Elder Scrolls, userà delle scansioni in 3D prese dalla realtà. Ovviamente la cosa non varrà per gli elementi di fantasia come draghi e navi spaziali.

LEGGI ANCHE: I migliori e peggiori pesce d’aprile 2019

La tecnica utilizzata si chiama ‘fotogrammetria‘ e i suoi risultati sono stati mostrati recentemente, con un certo effetto, in una demo realizzata con Unreal Engine 4. I dubbi dei fan comunque riguardano il fatto che il motore grafico di Bethesda – Creation Engine – sia in grado di gestire un tale livello di immagini fotorealistiche.

A quanto pare si tratta di dubbi che rimarranno tali per un bel pezzo, visto che Todd Howard ha dichiarato che al prossimo E3 non si parlerà di nessuno dei due giochi. In altre parole, armatevi di santa pazienza (e continuate a seguirci per rimanere aggiornati).

Via: TechSpot