Dopo le accuse, Blizzard si impegna a recuperare la fiducia dei giocatori

A seguito del processo per molestie e discriminazioni, Mike Ybarra spinge per il cambiamento
Dopo le accuse, Blizzard si impegna a recuperare la fiducia dei giocatori
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

A seguito del noto processo a carico di Activision Blizzard per le accuse di molestie e discriminazioni contro le dipendenti di sesso femminile, Mike Ybarra, capo di Blizzard, ha pubblicato una lunga lettera rivolta alla comunità in cui si impegna a cambiare le cose all'interno della sua azienda.

Nello specifico, il manager ha assicurato che il successo dei dirigenti sarà misurato anche per la loro capacità di rendere il luogo di lavoro sicuro, inclusivo e creativo, e ha rivelato di aver stabilito nuove posizioni e squadre interne, tra cui un team DE&I (diversità, equità e inclusione). La mossa segue il taglio dello stipendio dell'amministratore delegato Bobby Kotick (che alcune voci segnalano in partenza in caso l'acquisizione da parte di Microsoft vada in porto). Ybarra ha poi notato come la società abbia triplicato gli sforzi per lo sviluppo di squadre investigative interne e per assicurare che tutti i dipendenti abbiano fiducia nei processi di valutazione dei loro superiori.

È interessante notare come Mike Ybarra fino a poco fa lavorasse al fianco di Jen Oneal come co-direttore della società, ed erano entrambi erano candidati alla successione di Allen Brack (dimessosi subito dopo lo scoppio dello scandalo la scorsa estate). Successivamente, dato che l'azienda non le dava una paga uguale a quella del suo collega e non le aveva offerto un aumento, Jen Oneal aveva presentato le dimissioni, spiegando nella lettera che non aveva perso la speranza per Blizzard, ma compiva quel gesto ispirata dalla passione dei lavoratori dell'azienda e fiduciosa in un miglioramento. Cosa che speriamo anche noi. 

Via: gamesradar
Fonte: Blizzard
Mostra i commenti