Il successo di Call of Duty WWII è inarrestabile: in vetta alla classifica dei titoli più venduti del Nord America

Edoardo Carlo Ceretti Per la saga è il 9° anno consecutivo da campione indiscusso di incassi.

Quando nel 2003 venne lanciato un gioco sparatutto ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, chiamato Call of Duty, in pochi avrebbero immaginato di trovarsi di fronte ad una saga destinata a diventare campione di incassi su scala globale. Capitolo dopo capitolo infatti, CoD è stato in grado di conquistarsi un’enorme schiera di giocatori fedelissimi, per la gioia delle casse di Activision.

L’ultima fatica della software house ha rappresentato un ritorno alle origini, quantomeno per l’ambientazione storica. In quanto ad impatto sul mercato, Call of Duty: WWII non ha però fatto eccezione rispetto ai capitoli che l’hanno preceduto, anzi ha rilanciato nuovamente il successo del franchise, che ogni anno che passa dimostra sempre di più di essere inarrestabile.

LEGGI ANCHE: Call of Duty: WWII, la recensione

Infatti, secondo una recente ricerca, CoD anche in questo 2017 è in testa alla classifica dei titoli più venduti del Nord America, per il 9° anno consecutivo. Un vero record! Ecco come ha commentato Eric Hirshberg, CEO di Activision:

Secondo i dati di vendita diffusi dalla società di ricerche NPD, Call of Duty: WWII è il gioco più venduto in Nord America quest’anno; grazie a questo ennesimo traguardo, Call of Duty si aggiudica il trofeo di gioco più venduto in Nord America per il 9° anno di fila. Siamo davvero orgogliosi di Call of Duty: WWII e del grande lavoro fatto in questi anni da tutti i team di sviluppo, che ha consentito al franchise Call of Duty di innovarsi e restare in cima alle classifiche per quasi un decennio – davvero una grande impresa. Un doveroso ringraziamento va soprattutto ai nostri appassionati fan in tutto il mondo, per l’affetto dimostrato nei confronti di questo incredibile franchise.