Se ci tenete allo schermo della vostra Nintendo Switch Lite, comprate una custodia (video)

Matteo Bottin

Ricordate lo stress test che ha eseguito lo youtuber JerryRigEverything sulla prima Nintendo Switch? Non poteva ovviamente mancare la stessa tortura anche per la nuova Switch Lite. Nintendo avrà imparato la lezione e avrà reso la console più resistente? Scopriamolo insieme.

Purtroppo la risposta sembra essere negativa: lo schermo anche in questo caso è in plastica, ed è quindi poco resistente ai graffi. Non il massimo, dato che parliamo di una console votata alla portabilità.

Anche il corpo principale e i pulsanti sono in plastica, ma in questo caso parliamo di una ottima plastica dallo spessore elevato, e che dunque dovrebbe resistere molto allo stress del tempo (anche se, comunque, si riempirà di graffi).

La stessa poca resistenza si vede nel burn test, durante il quale la plastica dello schermo si scioglie facilmente e rimane danneggiata anche dopo la rimozione della fiamma (ovviamente).

LEGGI ANCHE: Nintendo Switch Lite potrebbe essere in offerta durante il Black Friday: seguite questa pagina per non perderla!

Durante il bend test, la console si comporta egregiamente: sì, la plastica è flessibile e si piega vistosamente, ma nel complesso la console non si rompe e i componenti interni resistono allo stress. Insomma, se doveste arrabbiarvi con la Switch Lite, questa dovrebbe riuscire a sopportare i vostri maltrattamenti.