Il co-creatore di Terraria ha annunciato che la versione Stadia del gioco non si farà (aggiornamento: lo sviluppo è ricominciato)

Il co-creatore di Terraria ha annunciato che la versione Stadia del gioco non si farà (aggiornamento: lo sviluppo è ricominciato)
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Capita più spesso del previsto che Google chiuda degli account perché, a detta dell'azienda, non vengono rispettate le condizioni dei servizi. Questo è quello che è successo al fondatore di Re-Logic e co-creatore del gioco Terraria, Andrew Spinks.

Tramite dei post sul suo account Twitter, Spinks ha annunciato che il account Google è stato inspiegabilmente chiuso: tutti gli acquisti effettuati sul Play Store, tutti i dati presenti su Google Drive e oltre 15 anni di email salvate in Gmail sono andati persi.

Spinks si dice sicuro di non aver violato nessuna regola e non riesce a capacitarsi di come questo sia stato possibile.

Continua poi dicendo che lo sviluppo della versione Stadia di Terraria, che aveva ricevuto la classificazione PEGI 12 solo pochi giorni fa, non verrà più portato avanti e che l'azienda non supporterà altre piattaforme di Google in futuro. Sappiamo bene che risolvere la situazione dell'account chiuso potrebbe essere molto difficile, ma fortunatamente Terraria è ancora disponibile per Android.

Staremo a vedere come si evolve la questione e se magari ci saranno delle dichiarazioni direttamente da Google.

Aggiornamento 9 febbraio 2021

Anche Re-Logic, l'azienda di cui Spinks è CEO e che sviluppa Terraria, ha voluto dire la sua riguardo questa situazione. Con delle dichiarazioni, l'azienda conferma che il gioco non uscirà su Google Stadia, ma che continuerà ad essere presente su Play Store, e che i progetti futuri non saranno lanciati su piattaforma di BigG. Potete leggere il lungo comunicato da qui.

Aggiornamento 28 febbraio 2021

In un post sul forum ufficiale di Terraria, Re-Logic ha annunciato che la situazione della chiusura dell'account Google di cui vi avevamo parlato nell'articolo originale è stata risolta e che quindi lo sviluppo del gioco per Stadia è ricominciato.

[embed

Commenta